A.A. 2015/2016

[1290/2014] - ECONOMIA AZIENDALE


Coordinatore del Corso: Prof. Luisa Pulejo
Classe del Corso: L-18 - Scienze dell'economia e della gestione aziendale
Sedi del Corso: Messina
Durata minima del Corso: 3
e-mail del Coordinatore: pulejol@unime.it
telefono del Coordinatore: 0906764525
Rappresentante degli Studenti:

Federica Testa
Giuseppe Bruno
Fabio Ruggeri
Francesco Marte

Telefono Segreteria Studenti: 090676 8503/8360/8382/8550/8397/8362/8552
fax Segreteria Studenti: 0906768396
Manifesto degli Studi: EA L 18 Manifesto 2014 2015
EA L18 Manifesto 2015 2016
EA L18 Manifesto 2016 2019
Piano didattico:
Regolamento didattico: Regolamento Didattico Economia Aziendale
Regolamento didattico EA
Calendario didattico: Link
Sedute di laurea: Link
Introduzione

Il corso di laurea in Economia Aziendale si propone di fornire agli studenti un ampio spettro di conoscenze e di competenze attinenti la struttura e il funzionamento delle aziende di ogni ordine e grado, mediante una formazione in diverse aree disciplinari:
aziendali, giuridiche, economiche e quantitative.
Il nucleo centrale del corso è costituito dalle discipline economico-aziendali, declinate sia per classi di aziende dei vari settori (manifatturiero, commerciale, dei servizi, della pubblica amministrazione) sia per aree funzionali (la gestione, la rilevazione, l'organizzazione). A queste discipline vengono affiancate solide competenze in materia economica (Microeconomia, Macroeconomia, Storia economica e Politica economica), giuridica (Diritto privato, Diritto pubblico, Diritto commerciale e Diritto tributario), e matematico-statistica. E' previsto, inoltre, lo studio della lingua inglese.
Il corso si propone come primo livello di preparazione per l'esercizio della professione di Dottore commercialista ed Esperto contabile nonché di Revisore Contabile, secondo quanto previsto dalle norme che disciplinano l'accesso ai relativi albi professionali.
Il corso si caratterizza per la focalizzazione sulle problematiche di contabilità, amministrazione, pianificazione e controllo direzionale, con l'intento di fornire delle competenze che potranno essere spese:
- nell'ambito della funzione amministrativa di aziende pubbliche e private, in posizioni di vario ordine e grado;
- in società di consulenza e direzione, specializzate nella progettazione e realizzazione di sistemi amministrativi aziendali, di sistemi di controllo di gestione, di analisi e controllo finanziario e di gestione strategica.
Le conoscenze acquisite dai laureati in Economia Aziendale, pertanto, potranno essere spese nelle libere professioni e nelle aziende, in ambito pubblico o privato. In particolare, gli sbocchi occupazionali previsti dal corso di laurea sono:
- nelle libere professioni dell'area economica;
- nelle aziende private, con particolare riferimento alle aree Amministrazione e Controllo e Finanza;
- nelle pubbliche amministrazioni;
- in attività imprenditoriali.

Conoscenze e Abilità, Obiettivi formativi


Il corso di laurea in Economia aziendale si prefigge i seguenti obiettivi:
- formare esperti nel settore contabile, capaci di affrontare le problematiche delle determinazioni quantitative aziendali connesse alla comunicazione economico-finanziaria delle aziende e al funzionamento dei sistemi di pianificazione e controllo;
- promuovere l'acquisizione di solide conoscenze di base per affrontare proficuamente il percorso di accesso alla professione di dottore commercialista (previo superamento del relativo esame di stato) e per ricoprire ruoli di responsabilità all'interno delle aziende, in particolare nelle aree aziendali della contabilità , dell'amministrazione, del controllo gestionale e della finanza;
- formare figure professionali dotate di un ampio bagaglio culturale di tipo economico-aziendale, essenziale per operare nelle aziende e nelle professioni in un contesto quale quello attuale, caratterizzato da forte dinamismo ambientale e da intense pressioni competitive;
- coniugare solide competenze professionali di base ad un innovativo approccio interdisciplinare per lo studio della struttura e dei meccanismi di funzionamento delle aziende;
- sviluppare una formazione economica ampia, interdisciplinare e rigorosa, capace di integrare le discipline aziendali con quelle economiche, con i metodi quantitativi e il diritto. Tale integrazione, nel caso del corso di economia aziendale, punta a far comprendere compiutamente ai laureati le logiche di funzionamento e le finalità dei sistemi informativi aziendali, nelle loro connessioni con i sistemi decisionali e di valutazione dei risultati, e a saper affrontare le più importanti problematiche amministrative delle aziende private e pubbliche.
In sintesi, quindi, il Corso di Laurea in Economia Aziendale ha l'obiettivo di formare laureati in grado di intraprendere la carriera di dottore commercialista/consulente aziendale o di funzionario nell'area dell'amministrazione, del controllo di gestione e della finanza in aziende pubbliche e private.
Gli obiettivi formativi di cui sopra saranno realizzati nel rispetto delle due fondamentali seguenti condizioni:
1) garantire ai laureati un livello di professionalità coerente con le necessità emergenti dal mondo del lavoro;
2) erogare le attività formative con un efficace rapporto quali-quantitativo studente/docente, che favorisca l'efficace svolgimento del percorso di studio anche per quanto riguarda i tempi di completamento (giovane età dei laureati).

Area aziendale
Conoscenza e comprensione

Al termine del percorso di studi, i laureati avranno acquisito solide basi teoriche e concettuali nei principali campi disciplinari inerenti le problematiche dell'amministrazione e del controllo delle aziende private e pubbliche, oltre che la padronanza degli strumenti operativi essenziali nel campo della gestione aziendale. Tali conoscenze permetteranno d'inserirsi direttamente nel mondo del lavoro (in aziende operanti nel settore privato, nel settore pubblico e aziende del non-profit; studi professionali,
studi di consulenza, ecc.) E' possibile, inoltre, accedere alle Lauree Magistrali dell'area economico-aziendale.
In particolare, quindi, i laureati in Economia Aziendale:
- conosceranno e sapranno utilizzare i concetti base e il linguaggio scientifico proprio dell'Economia Aziendale e delle determinazioni quantitative d'azienda (Economia Aziendale, Contabilità e Bilancio);
- conosceranno le regole della rilevazione e i principali contabili per la redazione del bilancio di esercizio delle imprese private (Contabilità e bilancio) e degli istituti pubblici territoriali (Economia delle aziende pubbliche);
- conosceranno i principali concetti, schemi di analisi e tecniche per la programmazione e il controllo di gestione di imprese private e aziende pubbliche (Programmazione e controllo, Economia delle aziende pubbliche);
- avranno conoscenze sulla struttura finanziaria delle aziende, sul mercato dei capitali e sulle metodologie attraverso cui l'azienda acquisisce ed investe le risorse finanziarie (Analisi finanziaria);
- conosceranno i principali concetti, schemi di analisi e tecniche atti alla definizione e comprensione della strategia aziendale (Economia e Gestione delle imprese) - anche con specifico riferimento agli aspetti legati alla tecnologia e alla qualità
(Tecnologia e qualità) - e della pianificazione di marketing (Marketing).

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
I laureati possiederanno strumenti analitici e sistemici per l'applicazione delle conoscenze acquisite e avranno attinto ad un'adeguata capacità d'interpretazione dei fenomeni aziendali, d'individuazione delle problematiche rilevanti e di proposta di idonee soluzioni. Gli stessi, in particolare:
- possiederanno una visione unitaria dei fenomeni aziendali e le conoscenze necessarie per analizzare le aziende dai punti di vista economico, patrimoniale e finanziario;
- conosceranno e sapranno applicare le metodologie contabili e gli strumenti operativi volti a razionalizzare i processi di direzione aziendale, con particolare riferimento alle problematiche di amministrazione e controllo;
- conosceranno e sapranno applicare i principi e le metodologie di progettazione dei sistemi informativi aziendali e di valutazione delle scelte e dei risultati aziendali.
Il raggiungimento delle capacità di applicare conoscenze e comprensione sopra elencate avviene tramite la riflessione critica sui testi proposti per lo studio individuale, sollecitata dalle attività in aula, lo studio di casi di ricerca e di applicazione illustrati dai docenti, lo svolgimento di esercitazioni oltre che in occasione dell'eventuale tirocinio e della preparazione della prova finale.
All'interno del percorso formativo gli studenti potranno avere l'opportunità di sperimentare concretamente ed attivamente attraverso un tirocinio formativo le conoscenze, le abilità , le attitudini e le proprie personali motivazioni.
La verifica del raggiungimento dei risultati sopra descritti è realizzata attraverso prove scritte e orali, relazioni ed esercitazioni, e la produzione di brevi elaborati scritti.
Nelle attività di tirocinio la verifica avviene tramite la presentazione di una relazione da parte dello studente e del tutor aziendale.

Area economica
Conoscenza e comprensione

I laureati del Corso di Laurea in Economia aziendale acquisiscono anche conoscenze e capacità di comprensione in una serie di aree specifiche degli studi economici. In particolare, conosceranno lÂevoluzione storica del pensiero economico (storia economica), e i concetti base dell'Economia come cornice del contesto decisionale aziendale, per l'ideazione e la comprensione delle politiche economiche e, più in generale, per comprendere il funzionamento dell'economia moderna nel quadro delle scelte aziendali (Microeconomia, Macroeconomia e Politica economica).

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Le conoscenze teoriche e pratiche acquisite con gli studi di area economica permetteranno allo studente di analizzare e comprendere i temi chiave dell'economia e le sclete di politica economica.
Analogamente a quanto avviene per le competenze delle altre aree, il raggiungimento delle capacità di applicare le conoscenze sopra elencate avviene tramite la riflessione critica sui testi proposti per lo studio individuale, sollecitata dalle attività in aula, lo studio di casi di ricerca e di applicazione illustrati dai docenti, lo svolgimento di esercitazioni oltre che in occasione dell'eventuale tirocinio e della preparazione della prova finale.

La verifica del raggiungimento dei risultati sopra descritti è realizzata attraverso prove scritte e orali, relazioni ed esercitazioni, e la produzione di brevi elaborati scritti.

Area giuridica
Conoscenza e comprensione

I laureati del Corso di Laurea in Economia aziendale acquisiscono conoscenze e sviluppano capacità di comprensione della legislazione che investe le aziende private e pubbliche, con particolare riferimento alla Costituzione, al Codice civile e leggi collegate (Diritto Privato e Pubblico; Diritto commerciale). Conosceranno, inoltre, i vari tipi di contratti e società (Diritto Commerciale) e sapranno affrontare e risolvere le principali problematiche fiscali che si manifestano nella vita delle aziende (Diritto tributario).

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Le conoscenze acquisite in campo giuridico permetteranno allo studente di:
- affrontare i temi chiave della regolamentazione giuridica delle aziende private e pubbliche;
- comprendere il linguaggio tecnico-giuridico tipico dellÂarea commerciale e tributaria.

Area matematico-statistica
Conoscenza e comprensione

I laureati del Corso di Laurea in Economia aziendale acquisiscono conoscenze e sviluppano capacità di comprensione degli strumenti matematici e statistici di base a supporto dell'analisi quantitativa dei fenomeni aziendali ed economici e aziendali (Matematica per l'Azienda, Statistica e Statistica Aziendale). Avranno, inoltre, conoscenze e abilità informatiche.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Analogamente a quanto avviene per le altre aree di apprendimento, i risultati sopra descritti in termini di conoscenze e capacità di comprensione vengono conseguiti attraverso l'utilizzo combinato di più strumenti didattici quali, in particolare, la partecipazione a lezioni frontali, esercitazioni, seminari, oltre che in occasione dell'eventuale tirocinio e della preparazione della prova finale.
La verifica del raggiungimento dei risultati sopra è realizzata attraverso prove scritte e orali, relazioni ed esercitazioni, e la produzione di brevi elaborati scritti.
Nelle attività di tirocinio la verifica avviene tramite la presentazione di una relazione da parte dello studente e del tutor aziendale.

Sbocchi occupazionali

Dottore commercialista/Consulente aziendale

Funzione in un contesto di lavoro:
Il profilo professionale di un laureato del Corso di laurea in Economia aziendale trova piena corrispondenza in buona parte delle figure professionali operanti nel campo delle professioni contabili, e segnatamente nell'esercizio della professione di Dottore commercialista ed Esperto Contabile (fascia B dell'albo) nonché di Revisore Contabile, secondo quanto previsto dalle norme che disciplinano l'accesso ai relativi albi professionali (tirocinio e superamento dell'esame di stato). Le competenze acquisite con il percorso di laurea sono prevalentemente quelle fondamentali, generali e specifiche, per lo svolgimento delle professioni contabili, arricchite da una formazione interdisciplinare di ambito economico, giuridico e quantitativo.

Competenze associate alla funzione:
Il laureato triennale in economia aziendale, per quanto riguarda le competenze associate alle funzioni del consulente operante nel campo delle professioni contabili, E' in grado di affrontare e risolvere le principali problematiche di contabilità, amministrazione e fiscali, nonché quelle di pianificazione e controllo direzionale e finanziario di aziende pubbliche e private.

Sbocchi professionali:

Con riferimento agli sbocchi professionali previsti per i quali il CdS fornisce una preparazione utilizzabile nei primi anni di impiego nel mondo del lavoro, nell'ambito delle attività professionali contabili il laureato in Economia aziendale che non vorrà svolgere l'attività di lavoro autonomo potrà trovare impiego negli studi commerciali e di consulenza aziendale e nelle società di revisione.

Figure manageriali in varie funzioni aziendali (amministrazione, controllo di gestione, finanza e controllo finanziario)

Funzione in un contesto di lavoro:
I laureati triennali in economia aziendale possono operare con funzioni manageriali in molteplici funzioni aziendali:
- le competenze in materia di contabilità generale e bilancio di esercizio, nonché quelle di tipo giuridico (anche con riferimento all'ordinamento tributario) consentono ai laureati triennali in economia aziendale di ricoprire, dopo le prime esperienze sul campo, il ruolo di responsabile della funzione "Amministrazione e contabilità" di aziende pubbliche e private;
- le competenze in materia di programmazione e controllo, pianificazione strategica e di marketing, associate a quelle statistico-matematiche, consentono ai laureati triennali in economia aziendale di ricoprire, dopo le dovute esperienze sul campo, il ruolo di responsabile della funzione di programmazione e controllo di aziende pubbliche e private;
- le competenze in materia di analisi finanziaria, associate a quelle statistico-matematiche ed economiche, dopo le dovute esperienze sul campo, consentono al laureati triennali in economia aziendae di ricoprire il ruolo di responsabile della funzione finanza di aziende pubbliche e private

Competenze associate alla funzione:
I laureati triennali in economia aziendale conoscono le logiche di funzionamento e le finalità dei sistemi informativi aziendali, nelle loro connessioni con i sistemi decisionali e di valutazione dei risultati, e sanno affrontare le pù importanti problematiche amministrative, contabili e di pianificazione e controllo delle aziende private e pubbliche.

Sbocchi professionali:
Responsabile delle funzioni amministrativo-contabile, finanziaria e di controllo di gestione nelle aziende private e pubbliche.

Impiegato in ambiti amministrativo, contabile e in altri ambiti in aziende private e pubbliche

Funzione in un contesto di lavoro:
Il laureato in Economia aziendale dispone di un ampio ventaglio di competenze economico-aziendali, giuridiche e matematico-statistiche, e quindi di un profilo che favorisce ampie possibilità di collocamento nelle piccole e medie aziende(siano esse private, pubbliche o non profit), nelle quali occorre disporre di figure in possesso di competenze amministrative e gestionali variegate e, quindi, utilizzabili per affrontare problematiche di natura varia.

Competenze associate alla funzione:
Attività di lavoro dipendente, in ambito amministrativo e gestionale in piccole e medie imprese private, pubbliche e non profit.

Sbocchi professionali:
Imprese dei settori privati, pubblici e del non profit.

STRUTTURA DEL PERCORSO DI STUDI
La realizzazione degli obiettivi formativi del corso richiede l'acquisizione, da parte dei laureati, di metodiche interdisciplinari di analisi e d'interpretazione critica delle strutture, dei processi e delle dinamiche aziendali.
In relazione agli obiettivi formativi perseguiti, dopo aver fornito le necessarie conoscenze di base negli ambiti aziendale, giuridico, economico e matematico-statistico, il percorso formativo prepara lo studente ad affrontare in modo analitico tutte le problematiche aziendali, dando particolare rilievo, nell'ottica decisionale e del controllo, all'attività di rilevazione contabile, alle scelte finanziarie, ai processi di controllo e ai connessi processi di valutazione delle performance aziendali.
Più in particolare, secondo quanto analiticamente previsto dal manifesto degli studi, per la realizzazione di tali obiettivi vengono, anzitutto, fornite allo studente le indispensabili conoscenze fondamentali delle aree economico-aziendale, economica, giuridica e matematico-statistica (economia aziendale, contabilità e bilancio, microeconomia, matematica per l'azienda, economia e gestione delle imprese, diritto privato). A questi insegnamenti, durante il percorso di studi, si aggiungono ulteriori discipline orientate allo sviluppo di competenze riconducibili alle differenti aree funzionali aziendali (programmazione e controllo, marketing, analisi finanziaria) e a particolari classi di aziende (economie delle aziende pubbliche). Gli altri insegnamenti del corso di studio appartengono all'ambito aziendale (tecnologia e qualità), giuridico (diritto pubblico, diritto tributario, diritto commerciale), economico (macroeconomia, storia economica) e matematico-statistico (statistica), e puntano a fornire gli strumenti analitici e le ulteriori competenze professionali richieste per gli sbocchi professionali del corso.
Al fine di garantire un'adeguata formazione professionalizzante del percorso di studi in "Economia aziendale", si è rispettata una prevalente attribuzione dei crediti formativi all'area economico-aziendale (64 CFU), mentre per le altre tre principali macro-aree stata effettuata una ripartizione tendenzialmente equilibrata, ovvero: 32 CFU all'area economica, 24 CFU all'area matematico-statistica e 32 CFU all'area giuridica. I restanti 28 CFU sono stati riservati ad altre conoscenze.

VARIAZIONI DEI PERCORSI DI STUDIO IN FUNZIONE DEGLI ORIENTAMENTI CHE LO STUDENTE HA A DISPOSIZIONE
Il percorso consente agli studenti, in funzione dei propri orientamenti, di prevedere delle variazioni scegliendo autonomamente 12 CFU da sostenere come materie a scelta. Al fine di indirizzare la scelta degli studenti, è stato predisposto un elenco di discipline che approfondiscono ulteriori tematiche di interesse nell'ambito dell'economia aziendale, contribuendo ad arricchire il bagaglio culturale e di competenze che caratterizza i profili professionali in uscita dal corso.

 

Consultazione con le organizzazioni rappresentative:

Per il preesistente corso di studi in Economi aziendale, da cui quello attuale si origina per modifica, sono intercorsi già diversi incontri con le parti sociali.
Un primo incontro, a valere dall'A.A. 2009/10, è stato attuato con i rappresentanti di enti locali e di varie organizzazioni di categoria. Il Preside pro-tempore, in tale occasione, ha relazionato sull'offerta formativa della Facoltà e ha descritto i singoli corsi di laurea triennale e magistrale, incluso quello di Economia aziendale. I rappresentanti delle parti sociali hanno manifestato vivo apprezzamento per l'invito alla riunione e, auspicando una maggiore collaborazione tra Università e gli altri enti ed istituzioni presenti nel territorio, hanno condiviso ampiamente le linee guida tracciate dal Preside per la riforma dell'offerta formativa.
Un successivo incontro con le parti sociali si è tenuto il 17 maggio 2013 presso l'Aula Magna I del Dipartimento SEAM; durante tale incontro l'offerta formativa è stata presentata ai rappresentanti e componenti dell'Ordine dei Dottori Commercialisti della Provincia di Messina, di Confindustria Messina e dell'ordine dei Consulenti del Lavoro della Provincia di Messina.
Apposita Convenzione con gli ordini professionali di riferimento della Provincia è stata siglata, nel quadro di quanto previsto dalla convenzione quadro fra il MIUR ed il CNDCEC ex art. 43, comma 2, decreto legislativo 28 giugno 2005, n. 139, il 13 ottobre 2010. La convenzione ha fissato le condizioni minime che consentono:
l'esonero dalla prima prova dell'esame di Stato per l'accesso alla sezione B Esperti Contabili - dell'Albo dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili;
lo svolgimento del tirocinio professionale nel corso del biennio di studi finalizzato all'acquisizione della laurea magistrale (o specialistica);
l'esonero dalla prima prova dell'esame di Stato per l'accesso alla sezione A Commercialisti -dell'Albo dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili.
In allegato è riportata la Convenzione stipulata tra il Dip.to SEAM e gli Ordini dei Dottori Commercialisti della Provincia di Messina, le cui condizioni risultano ampiamente rispettate anche con la proposta di modifica del Corso in "Economia aziendale".
Da ultimo, in vista della predisposizione delle nuova offerta formativa a valere dall'A.A. 2014/2015, il giorno 17 gennaio 2014 si è proceduto ad un nuovo incontro/consultazione con gli esponenti delle organizzazioni rappresentative delle professioni e della produzione di beni e servizi. Tra gli altri, erano presenti: l'Ordine dei Dottori Commercialisti di Messina; rappresentanti di Banca d'Italia; rappresentanti di alcune imprese bancarie operanti in provincia, di Confindustria e Confesercenti, delle associazioni del mondo cooperativo e degli enti locali. Il direttore del Dipartimento SEAM ha relazionato sulla proposta di offerta formativa, chiarendone lo spirito di razionalizzazione e descrivendo i singoli corsi di laurea triennale e magistrale previsti per la nuova offerta, incluso quello triennale di "Economia aziendale". I rappresentanti delle parti sociali hanno manifestato vivo apprezzamento per l'invito alla riunione e, con riferimento a quanto rappresentato dal direttore del Dipartimento, hanno condiviso ampiamente le linee guida tracciate per la riforma dell'offerta formativa.

Requisiti di ammissione:

Per essere ammessi al Corso di laurea è necessario il possesso di Diploma di scuola media superiore di durata quinquennale o altro titolo di studio conseguito all'estero riconosciuto idoneo, o di Diploma di scuola media superiore di durata quadriennale e del relativo anno integrativo.
Per l'accesso al corso di laurea si richiedono, altresì, conoscenze di base in campo matematico, un sufficiente grado di abilità logico-matematiche e familiarità con gli strumenti informatici di uso comune. Tenuto conto dei caratteri del corso, è auspicabile l'attitudine ad assumere iniziative, la sistematicità, la capacità di argomentare e l'orientamento alla soluzione dei problemi.
Per le modalità di verifica di tali conoscenze, obbligatorie in base al DM 270/04, si rimanda al regolamento didattico del corso di studio, nel quale saranno altresì indicati gli obblighi formativi aggiuntivi previsti nel caso in cui la verifica non sia positiva.

Prova finale:

La prova finale consiste nella presentazione di un elaborato ad una apposita commissione.
La consistenza dell'attività ad essa riconducibile potrà essere incrementata anche attraverso l'integrazione con attività di tirocinio o con moduli di attività formative che possano essere propedeutiche alla stesura ed alla discussione del suddetto elaborato.
L'elaborato dovrà essere redatto sotto la supervisione di un docente del corso di laurea con riferimento ad una disciplina presente nel regolamento. La discussione dell'elaborato di fronte alla commissione dovrà essere svolta in modo tale da permettere a quest'ultima di esprimere, alla luce degli obiettivi formativi propri del corso di laurea, anche una valutazione sul complessivo patrimonio di competenze raggiunto dal candidato.

Aule (che sono utilizzate per le lezioni):

[visualizza pdf]

Laboratori e aule informatiche (che sono utilizzate per le lezioni):

Il Dipartimento di Economia è dotato di 5 laboratori di informatica, dotate e dislocate come di seguito riportato:
Laboratorio di Informatica I, sito al piano terra del plesso di ex lettere, ed attrezzato di 32 postazioni PC, piu una postazione con ausili per disabili, quali track ball, joystick, software di dettatura vocale, scanner di lettura ed ingranditore, nonché tastiera braille, tastiera per chi ha difficoltà motorie, monitor touch screen.
Laboratorio di Informatica II, sito al 3° Piano, dotato di 10 postazioni e lavagna interattiva LIM.
Laboratorio linguistico, sito al piano terra del plesso di ex lettere, ed attrezzato di 20 postazioni PC, piu 2 server, completi di cuffie per l'ascolto.
Laboratorio multimediale, sito al piano terra, plesso ex economia, presso la biblioteca, dotato di 20 postazioni all-in-one, dedicato alla consultazione dei siti web da parte degli studenti.

Strumentazione presente nei Laboratori di Analisi utilizzati dai docenti di Scienze Merceologiche

L'attività di ricerca sperimentale viene effettuata in adeguati laboratori di analisi, in dotazione al Dipartimento. In tali laboratori è presente, oltre alla normale attrezzatura di base di un laboratorio di ricerca di tipo analitico-merceologico (vetreria, bilance analitiche, cappe di aspirazione, stufe, muffole, ecc.), una variegata strumentazione analitica, costituita da:
– Spettrofotometro di assorbimento atomico con correttore di fondo ad effetto Zeeman;
– Spettrofotometri UV-VIS
– Gascromatografo con spettrometro di massa come rivelatore;
– Gascromatografi con rivelatori a ionizzazione di fiamma e a cattura di elettroni;
– Generatore di idrogeno per alimentare i Gascromatografi;
– Cromatografi liquidi ad alte prestazioni (HPLC) equipaggiati con rivelatori spettrofotometrici UV-VIS, a serie di diodi e di fluorescenza.
La strumentazione sopra elencata è in larga parte gestita da computer con software dedicato, ed è fornita di sistemi on-line ed off-line di acquisizione ed elaborazione dei dati analitici.

Sale studio (a disposizione degli studenti del CdS):

[visualizza pdf]
Biblioteche (contenenti materiale relativo al CdS):

http://web-old.unime.it/dipartimenti/seam/_pagine/-1716.html
Servizi di contesto (orientamento e assistenza):

L'orientamento in ingresso avviene mediante le attività svolte a livello di Ateneo e a livello di Dipartimento.
L'Ateneo di Messina organizza annualmente delle giornate di orientamento in cui viene presentata l'offerta formativa dei vari CdS. Di tali iniziative viene data ampia comunicazione sul portale di Ateneo e dei singoli CdS, nonché a mezzo stampa.
Alle giornate di orientamento previste dall'Ateneo si affiancano attività di incontro a livello dipartimentale, organizzate dal Cds e coordinate dai Coordinatori dei CdS triennali, in cui vengono fornite, agli studenti interessati tutte le informazioni inerenti il piano di studi, gli sbocchi occupazionali e le modalità di accesso al Corso. Per lo svolgimento di tali attività ci si avvale dell'ausilio di supporti cartacei ed informatizzati e della collaborazione degli studenti già immatricolati nel CdS.
L'attività di orientamento in ingresso viene gestita dal delegato all'orientamento del Dipartimento di Economia con il supporto dell'ufficio di Orientamento e Tutorato dell'Ateneo. Le attività di incontro si svolgono sia presso i locali sede del CdS sia mediante incontri in altre sedi istituzionali, dove i Docenti del CdS si recano per incontrare gli studenti interessati.

L'attività di orientamento in itinere è svolta mediante azioni di monitoraggio continuo effettuate dai docenti Tutor in collaborazione con il Coordinatore del CdS. L'orientamento in itinere ha la funzione specifica di accompagnare lo studente al completamento del corso di studi e di indirizzarlo verso il percorso formativo a lui più congeniale e più conforme agli obiettivi occupazionali. L'attività di orientamento in itinere è effettuata anche coinvolgendo l'ufficio stage e tirocinio il cui supporto è importante ai fini della scelta dell'attività di stage prevista.
Per una gestione efficiente di questa fase di orientamento, gli studenti vengono sollecitati a dialogare continuamente con i Tutor e con i Docenti del CdS, al fine da evidenziare dubbi e criticità.

Il piano formativo prevede che lo studente effettui un'attività di stage e tirocinio all'esterno, la cui funzione è quella di garantire un “primo contatto” con il mondo del lavoro e di consentire la messa in pratica delle conoscenze acquisite nel percorso di studi, verificando sul campo le proprie capacità. Questa attività, quindi, ha una funzione importante per fornire agli studenti un primo orientamento sul proprio futuro professionale.
L'attività di stage e tirocinio può essere svolta presso qualsiasi organizzazione (ente, azienda, settore pubblico o privato, studio professionale, etc.) con la quale il Dipartimento abbia stipulato apposita convenzione. Attualmente quasi 1.000 Enti, Aziende e altre organizzazioni sono convenzionate con il Dipartimento.
Per lo svolgimento dello stage, il soggetto presso cui si svolge il tirocinio indica un referente al quale lo studente farà riferimento durante la sua attività. L'attività di stage non prevede nessun compenso allo studente per il tirocinio; la copertura assicurativa degli allievi è a carico dell'Università.
Al termine del tirocinio il soggetto ospitante redige una relazione sull'attività di tirocinio e rilascia un attestato del suo effettivo svolgimento. A sua volta, lo studente redige una relazione dell'attività svolta, controfirmata dal referente, e la consegna al CdS.
Sulla base di tale relazione il Consiglio di Corso di Laurea esprime un giudizio e accredita i CFU previsti.
Per tutte le informazioni inerenti gli stage, gli studenti possono avvalersi delle informazioni fornite dall'ufficio Stage e tirocini del Dipartimento, aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 13 e dalle 15 alle 17 dal lunedì al giovedì.
In atto, nel Corso di Laurea triennale in Economia aziendale(L-18), l'attività di tirocinio obbligatoria, prevista nel primo semestre del terzo anno, è commisurata in n. 4 CFU.

L'Università di Messina ha stipulato con numerose istituzioni universitarie europee Accordi Bilaterali di cooperazione Erasmus nell'ambito del programma europeo di mobilità.
Oltre a questi, il Dipartimento ha istituito e stipulato accordi di mobilità studentesca specifici per le finalità formative dei propri CdS.
All'interno del Dipartimento sono nominati dei referenti che fungono da interfaccia con le Università straniere. Tutte le informazioni sui referenti e gli accordi sottoscritti si trovano sul portale di Ateneo e sul sito del Dipartimento anche attraverso il link con l'ufficio relazioni internazionali.
In particolare, gli studenti del CdS possono avvalersi dei servizi offerti dall'Ufficio Relazione Internazionali di Ateneo che si occupa delle seguenti attività:
- Gestione dei principali programmi europei ed extra europei di mobilità studenti, neo laureati, docenti e staff per finalità di studio, tirocinio, didattica e formazione presso università, aziende e altre strutture internazionali. In particolare, nell'ambito del programma comunitario LLP (Lifelong Learning Programme);
- Partecipazione dell'Università di Messina al Programma Erasmus che permette agli studenti, tramite l'azione Erasmus Studio, di trascorrere un periodo presso università partecipanti al programma per finalità di studio o per elaborare la propria tesi di laurea;
- Coordinamento dei principali programmi che permettono a studenti, laureandi ed neo laureati di svolgere un periodo di tirocinio e formazione professionale presso aziende ed enti all'estero;
- Accoglienza agli studenti stranieri in entrata fornendo loro supporto informativo e assistenza. In particolare gestisce i seguenti programmi:
LLP Erasmus Studio
LLP Student Placement
LLP Programma Leonardo da Vinci
Mobilità Docenti di Breve durata Erasmus (TS)
Tirocini MAE - CRUI
Tirocini ASSOCAMERESTERO - CRUI
Vulcanus in Giappone
Programma Fulbright
- Avvio del sistema europeo di trasferimento crediti (ECTS) in collaborazione con il Centro di Calcolo e la Direzione Servizi Didattici, Ricerca e Alta Formazione per favorire una dimensione internazionale alle attività di formazione nei tre cicli dell'Istruzione superiore finalizzato altresì al rilascio, a regime, del Diploma Supplement;
- Partecipazione in partenariato con l'Università della Calabria di Cosenza (Capofila del Consorzio ASPE) per le attività di mobilità studenti per Placement nell'ambito del LLP/Erasmus Placement ;
- Partecipazione in partenariato ai Progetti EU MARE NOSTRUM e EMMAG nell'ambito del Programma ERASMUS MUNDUS in qualità di partner insieme ad università europee ed extraeuropee, con capofila l'Università di Murcia (ES) e l'Università di Pierre e Marie Curie di Parigi ( F);
- Partecipazione al Progetto Atlantis che finanzia borse di mobilità in Europa (Erasmus) e negli Stati Uniti;
- Rafforzamento dell' Alta Formazione all'estero per placement rivolta in particolare a dottorandi senza borsa;
- Stesura e successiva stipula di Accordi di cooperazione con Università ed Istituti di ricerca europee ed extra-europee il cui scopo è quello di stabilire contatti di collaborazione scientifica, generalmente volti a incrementare scambi culturali ed accademici nell'area della didattica e della ricerca in tutte le aree disciplinari, nonché la mobilità di studenti, docenti e personale tecnico-amministrativo;
- Attrazione dall'estero di docenti e studenti di qualità;
- Inserimento dell'Ateneo in reti internazionali di didattica e di ricerca;
- Rafforzamento della comunicazione con i potenziali stakeholders, in relazione alla rete NARIC (per il riconoscimento del titolo di studio), al sistema ECVET (European Credit System for Vocational and Training) per facilitare il trasferimento di crediti di apprendimento da un sistema di certificazione ad un altro e all'EQARF (European Quality Assurance Framework for Vocation Education and Training) per il confronto di best practices a livello europeo sulla qualità della didattica;
- Predisposizione e condivisione con altre strutture interne dell'Ateneo di database per favorire l'incontro tra la domanda e l'offerta così da potenziare e facilitare le opportunità di scelta delle sedi per i tirocini dei Programmi Erasmus Placement e Leonardo, sia IN che OUT;
- Avvio contatti per la partecipazione in partenariato al Programma TEMPUS, finalizzato alla modernizzazione delle università e alla creazione di un'area di cooperazione nel settore dell'istruzione universitaria tra l'Unione europea e i Paesi Partner confinanti con l'Unione europea.
- Assistenza tecnica e operativa per la presentazione di proposte progettuali nell'ambito di programmi europei ed extra europei e di programmi nazionali di cooperazione internazionale, finalizzati a promuovere iniziative riguardanti la didattica e la ricerca.
Inoltre, Il Settore Relazioni Internazionali ha elaborato la guida d'Ateneo in lingua inglese e ha realizzato la nuova pagina web in versione inglese.
Infine, la struttura supporta gli eventi internazionali organizzati dall'Ateneo che privilegiano le aree del Mediterraneo e della Cina.

Il primo passo di accompagnamento degli studenti nel mondo del lavoro è costituito dall'attività obbligatoria di stage e tirocini prevista nel piano degli studi. A questa si affiancano le occasioni di incontro con il mondo professionale che vengono organizzate nell'ambito delle attività del CdS, con la finalità di informare sulle opportunità e gli sbocchi professionali del laureato e di garantire un'ulteriore occasione di contatto degli studenti con il mondo imprenditoriale.
Al momento della laurea, gli studenti possono essere accompagnati nel mondo del lavoro tramite le attività di Job Placement proposte dal C.O.P. (Centro di Orientamento di ATeneo), mediante la possibilità di svolgere periodi di attività lavorativa presso AziendeEnti/Imprese convenzionate con l'Ateneo di Messina.

Nell'ambito degli scambi internazionali, il Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie quantitative ha attivato un rapporto con la Darmouth University di Boston, grazie al quale ogni anno vengono selezionati alcuni studenti (secondo criteri di merito e in base alla conoscenza della lingua Inglese) per lo svolgimento di un semestre di studi all'estero, e il riconoscimento degli esami sostenuti, al rientro in Italia.
Detta iniziativa, che prevede la reciprocità dei rapporti (e quindi anche la mobilità in entrata), coinvolge anche i docenti del corso, che già a partire dall'a.a. 2012/13, sono stati invitati a tenere moduli di insegnamento presso la Dormouth University.

 

Opinioni degli studenti: Opinioni studenti
Opinioni dei laureati: Opinioni laureati

Le informazioni visualizzate di seguito si riferiscono all’attività didattica erogata, e quindi, per i corsi di nuova attivazione, sarà riportato solo il primo anno, mentre per i corsi già attivi i soli anni di corso erogati. Per consultare la programmazione completa del corso è necessario selezionare il Piano didattico, riportato nel TAB “Info Generali”.

Orario delle lezioni: ORARIO LEZIONI EA 2016 2017 PRIMO SEMESTRE agg 19 10 2016
ORARIO LEZIONI EA 2016 2017 PRIMO SEMESTRE Reggio Calabria aggiornato il 03 11 2016
Esami: Elenco degli Appelli
Insegnamenti: Elenco degli Insegnamenti

Dati estratti da: unimesse3
Ultimo aggiornamento: 29/11/2017


Università degli Studi di Messina - Piazza Pugliatti, 1 - 98122 Messina - tel. +39 090 6761
Cod. Fiscale 80004070837 - P.IVA 00724160833