A.A. 2015/2016

[8830/2011] - STATISTICA


Coordinatore del Corso: Prof. Giuseppe Avena
Classe del Corso: L41
Sedi del Corso: Messina
Durata minima del Corso: 3
e-mail del Coordinatore: gavena@unime.it
telefono del Coordinatore: 0906767111
Rappresentante degli Studenti:
  • Panarello Demetrio
Telefono Segreteria Studenti: 0906768380/81/82/97
fax Segreteria Studenti: 0906768396
Manifesto degli Studi: Manifesto degli Studi A.A. 2013 2014 L41
Piano didattico:
Regolamento didattico: Dato non disponibile
Introduzione

Coerentemente con quanto richiesto dagli obiettivi formativi qualificanti della classe, il Corso di Studio in Statistica si propone di ottenere una figura di laureato che, dotato di una adeguata preparazione di base nell'ambito della Matematica, della Statistica e della gestione informatica dei dati, sia in grado essere inserito in una struttura produttiva o amministrativa, dando il suo contributo originale alla impostazione e alla soluzione, mediante la statistica, di problematiche aziendali o legate alla pubblica amministrazione. Le possibilità di lavoro spazieranno in tutti quegli ambiti in cui la statistica può dare un contributo originale: la raccolta dei dati, l'organizzazione delle basi di dati, la costruzione di sistemi informativi, l'analisi statistica dei problemi, la costruzione di sistemi di indicatori per monitorare strutture produttive e la pubblica amministrazione, il controllo statistico della qualità.
Il percorso formativo del corso di laurea si caratterizza per:
- presenza di una attività formativa di base negli ambiti Informatico, Matematico, Statistico-Probabilistico che fornisce allo studente un'adeguata padronanza di metodi e contenuti scientifici generali;
- attivazione di un unico percorso che fornisce agli studenti competenze in vari campi di applicazione della statistica. A tale fine è previsto che gli studenti spendano un notevole numero di crediti formativi in attività caratterizzanti incluse negli ambiti previsti dal DM: Statistico, Statistico-Applicato, Demografico, Economico Aziendale, Informatico-Matematico applicato;
- indicazione di una discreta gamma di attività formative affini e integrative che permettono di integrare in maniera varia la preparazione del laureato. (insegnamenti in campo giuridico, merceologico ed economico);
- la possibilità di migliorare le conoscenze linguistiche mediante l'attivazione di un corso che potenzia e ottimizza le abilità linguistiche specifiche necessarie per entrare nel mondo del lavoro;
- l'acquisizione delle conoscenze e delle capacità mediante insegnamenti organizzati sotto forma di lezioni frontali, esercitazioni, laboratorio e seminari di gruppo;
- possibilità di svolgere un tirocinio formativo presso aziende o organizzazioni private e pubbliche di durata pari a 4 CFU.
Dopo tre anni di studio, lo statistico dovrà essere in grado di essere inserito in una struttura produttiva o amministrativa, dando un suo contributo originale all'impostazione e alla soluzione, mediante la statistica, di problematiche aziendali o applicate alla pubblica amministrazione. Le possibilità di lavoro spazieranno in tutta la gamma di ambiti in cui la statistica può dare un contributo originale: la raccolta dei dati, l'organizzazione delle basi di dati, la costruzione di sistemi informativi, l'analisi statistica dei problemi, la costruzione di sistemi di indicatori per monitorare sistemi produttivi e la pubblica amministrazione, il controllo statistico della qualità.

Conoscenze e Abilità, Obiettivi formativi

I laureati del corso di laurea in Statistica acquisiscono conoscenze e sviluppano capacità di comprensione in una serie di aree specifiche, ed esattamente:
1) Conoscenze di base delle discipline matematiche ed informatiche (Algebra Lineare e Geometria; Matematica per le Applicazioni Economiche; Informatica);
2) Conoscenze di base della Statistica (Statistica);
3) Conoscenze delle fonti statistiche ufficiali a livello nazionale ed internazionale (Indagini Sociali e Sondaggi Demoscopici);
4) Conoscenze delle tecniche di progettazione e conduzione delle indagini campionarie e sperimentali (Indagini Sociali e Sondaggi Demoscopici);
5) Conoscenze dei metodi e delle procedure statistiche per analisi esplorative dei dati univariati e multivariati (Analisi delle Relazioni Statistiche; Statistica Inferenziale; Statistica e Calcolo delle Probabilità);
6) Conoscenze dei metodi propri delle statistiche applicate in campo economico, sociale e demografico (Statistica Economica; Analisi Statistica dei Dati Economici; Popolazione, Territorio e Società; Demografia; Modelli Demografici);
7) Conoscenze degli strumenti logico-concettuali e metodologici per la specificazione, stima e verifica di modelli statistici utilizzabili a fini previsivi e decisionali (Analisi delle Relazioni Statistiche; Econometria);
8) Conoscenze delle discipline di base nell'area delle scienze economiche ed aziendali, con particolare attenzione agli aspetti quantitativi (Economia Politica; Economia Agraria ed Estimo Rurale; Strumenti di Gestione per la Qualità);
9) Conoscenze degli strumenti concettuali per la progettazione e gestione di basi di dati (Statistica e Informatica Applicata);
10) Conoscenze dei concetti generali e basilari delle tematiche giuridiche relative alle imprese nelle istituzioni economiche (Diritto Privato);
11) Competenze linguistiche in ambito tecnico-statistico (Lingua Straniera).
Dette conoscenze e capacità vengono acquisite mediante insegnamenti che saranno organizzati sotto forma di lezioni frontali, esercitazioni, laboratori e seminari di gruppo. La verifica viene fatta mediante prove di esame da svolgersi in forma scritta e/o orale. Una costante attività di tutorato a supporto consentirà un attento monitoraggio del livello di apprendimento.

Il laureato è in grado di applicare le proprie conoscenze e competenze in vari contesti:
i) progettazione e pianificazione dell'indagine statistica;
ii) rilevazione e/o reperimento (anche mediante l'utilizzo di sistemi informativi e reti telematiche) dei dati;
iii) trattamento metodologico-statistico di fenomeni ambientali, demografico-sociali e sperimentali rappresentandoli in termini statistici utili alla loro interpretazione;
iv) analisi e identificazione, tra i metodi ed i modelli statistici di ampio utilizzo, di quelli maggiormente idonei per la soluzione di problemi applicativi reali;
v) estrazione di informazioni di natura qualitativa ed interpretativa dalle elaborazioni statistiche realizzate;
vi) presentazione dei risultati.
La capacità di applicare le conoscenze acquisite è perseguita mediante insegnamenti in cui si privilegiano applicazioni a dataset reali e casi studio. Inoltre, al fine di favorire il collegamento fra studio e applicazione delle conoscenze acquisite, il percorso formativo prevede un periodo di stage formativo presso soggetti pubblici o privati.
La verifica avviene tramite prove di accertamento che, oltre alla forma scritta e/o orale, possono prevedere l'elaborazione di approfondimenti e report.

Il laureato acquisisce capacità di giudizio autonomo sulla identificazione dei vincoli e delle tecniche da applicare nei contesti di operatività, sulla base di un uso responsabile delle conoscenze e delle capacità acquisite. Egli deve quindi possedere le capacità di:
i) tradurre in termini statistici una esigenza conoscitiva in differenti campi applicativi;
ii) utilizzare i risultati delle analisi dei dati per formulare ipotesi interpretative, ricavarne indicazioni strategiche, prendere decisioni in condizioni di incertezza;
iii) valutare gli aspetti etici e deontologici della professione, al fine di evitare un uso non appropriato dell'informazione statistica.
Tali capacità vengono acquisite tramite insegnamenti attivati principalmente nelle aree informatica, statistica, demografica, biostatistica, statistica applicata dove, fra l'altro, sono previste ore di laboratorio ed esercitazione. Tali forme didattiche, privilegiando applicazioni a dataset reali e casi studio, consentono allo studente di sviluppare abilità pratico-applicative. La verifica avviene tramite prove di accertamento che, oltre alla forma scritta e/o orale, possono prevedere l'elaborazione di approfondimenti e report.

Il laureato deve aver acquisito e sviluppato la capacità di trasmettere, con chiarezza e rigore scientifico, i risultati delle analisi statistiche condotte, sia in lingua italiana che in lingua inglese, per relazionarsi anche in ambito comunitario. Deve, altresì, aver acquisito competenze nell'uso di strumentazioni tecnologiche utili alla comunicazione, anche attraverso la realizzazione di prodotti multimediali o documentali, autonomamente redatti. In particolare, deve:
1) sintetizzare e trasmettere le informazioni rilevanti nei diversi contesti orientandole ai processi decisionali;
2) presentare i risultati delle proprie elaborazioni e ricerche sia ad un pubblico di specialisti che di non esperti, anche con l'ausilio delle opportune tecniche informatiche;
3) comunicare anche in un'ulteriore lingua dell'Unione Europea, oltre all'Italiano, sia con esperti (proprietà di linguaggio tecnico) sia in contesti generali.
Tali abilità vengono acquisite tramite insegnamenti che prevedono la redazione e l'esposizione di tesine, mediante l'interazione col mondo del lavoro nell'ambito dell'attività di stage, ma anche attraverso lo studio di una lingua straniera e attraverso la prova finale in cui lo studente espone i risultati dello stage o degli approfondimenti relativi alle tesine. Le verifiche del possesso di tali abilità avvengono attraverso la valutazione degli elaborati, della presentazione dei medesimi e della prova finale.

Al termine del triennio il laureato in Statistica ha sviluppato un'autonoma capacità di apprendimento, di analisi, di elaborazione individuale e dominio degli strumenti conoscitivi appropriati per cui egli sarà in grado di:
i) sviluppare le capacità di apprendimento indispensabili per intraprendere studi successivi di natura statistica (master di I livello o corsi di laurea magistrale sia in Italia che all'estero) con un buon grado di autonomia;
ii) essere in grado di inserirsi in realtà lavorative anche affrontando contesti e situazioni nuovi.
Le attitudini e capacità di apprendimento in esame costituiscono lo sbocco di un processo formativo che inizia con il test di ingresso, il cui scopo e quello di appurare le attitudini alla comprensione e al ragionamento scientifico; prosegue con l'allenamento alla preparazione degli esami, con l'assegnazione di approfondimenti sia teorici che applicativi previsti in alcuni insegnamenti del secondo e del terzo anno di corso e con l'attività di stage; si conclude con la prova finale che rappresenta il banco di prova delle capacità personali e critiche di elaborazione di una ricerca.
La verifica avviene tramite prove di accertamento relative agli insegnamenti e tramite la valutazione dell'attività di stage e della prova finale.

Sbocchi occupazionali

Il Corso di Studio si propone di formare una figura di laureato che, dotato di una adeguata preparazione di base nell'ambito della statistica, della matematica e della gestione informatica dei dati, sia in grado di essere inserito in una struttura produttiva o amministrativa, fornendo il suo contributo originale alla impostazione e alla soluzione, mediante gli strumenti statistici, di problematiche aziendali o legate alla Pubblica Amministrazione.
Le figure professionali formate,avendo acquisito competenze nell'uso di strumentazioni tecnologiche utili alla comunicazione, saranno in grado di trasmettere, con chiarezza e rigore scientifico, i risultati delle analisi statistiche. In particolare sapranno sintetizzare e trasmettere le informazioni rilevanti nei diversi contesti, orientandole ai processi decisionali e saranno in grado di presentare i risultati delle proprie elaborazioni e ricerche sia ad un pubblico di specialisti che di non esperti.
Il laureato potrà trovare lavoro ovunque esistano basi di dati e ci sia la necessità di trasformare i dati in informazioni anche allo scopo di controllare l'evoluzione di sistemi complessi.
Potrà svolgere attività in enti pubblici e aziende private, con partecipazione a tutte le fasi di formazione, organizzazione, analisi e diffusione di dati statistici, derivanti da flussi informativi interni o da indagini appositamente condotte.
Gli sbocchi occupazionali previsti saranno gli uffici di statistica in tutti i settori della Pubblica Amministrazione ed in Enti di ricerca (EUROSTAT, ISTAT, CNR), ambiti in cui il laureato potrà fornire un supporto qualitativo e quantitativo alla programmazione, al controllo e alla valutazione dei servizi pubblici e al supporto metodologico nel campo della ricerca applicata; anche nelle aziende private il laureato potrà espletare la sua professionalità nella rilevazione, gestione e analisi dei dati necessari alle attività delle varie aree funzionali.
Una ulteriore opportunità lavorativa è costituita dalla consulenza statistica ad imprese di ogni dimensione; nelle aziende di produzione di beni o servizi per la raccolta dei dati, la costruzione e gestione di sistemi informativi aziendali e la certificazione di qualità, le ricerche di mercato, la valutazione della soddisfazione del cliente, i sondaggi di opinione; nella sanità e nell'industria farmaceutica per fissare le regole di sperimentazione dei farmaci e valutarne l'efficacia; nella biomedicina per programmare i fabbisogni di servizi sanitari o supportare ricerche sperimentali.

Il corso prepara alla professione di (codifiche ISTAT)
Statistici - (2.1.1.3.2)

Consultazione con le organizzazioni rappresentative:

In data 29.01.2010 presso l'Aula Magna dell'Università degli Studi di Messina si svolge la consultazione con le organizzazioni rappresentative a livello locale della produzione, servizi, professioni. Il Magnifico Rettore prof. Francesco Tomasello illustra le modifiche sostanziali dell'Offerta Formativa con particolare riferimento: alle nuove istituzioni e alle trasformazioni D.M. 270/04; alle disattivazioni di L-9 Ingegneria Navale e 35/S Ingegneria Informatica e al contingente processo di disattivazione della Facoltà di Scienze Statistiche: determinazioni difficili ma necessarie anche alla luce degli aggiornati indirizzi Ministeriali. Viene anche illustrato il percorso didattico congiunto con l'Università Mediterranea di Reggio Calabria, con la proposta di evoluzione in interateneo con la Facoltà di Agraria di Reggio Calabria per il Corso di Studi L-26 in Scienze dell'enogastronomia mediterranea e salute. Si rappresenta quanto l'Università degli Studi di Messina ritenga strategico il continuo confronto con le organizzazioni rappresentative a livello locale della produzione, dei servizi, e delle professioni al fine non solo di formare laureati sempre più qualificati da poter inserire nel mondo del lavoro ma anche per migliorare e mantenere in qualità l'evolversi dell'offerta formativa che, pur in un intrinseco contesto di criticità occupazionale legata al territorio, già concorre a presupposto di significative iniziative di sviluppo quali: la formalizzazione dell'incubatore di impresa (sviluppo italia), l'incremento dei progetti di rilevante interesse nazionale fortemente orientati al trasferimento tecnologico, l'attrazione di fondi europei. Quindi, non potendo essere l'evoluzione dell'Offerta Formativa un processo di auto-determinazione, l'incontro si chiude auspicando tutti i migliori contributi, sia di indirizzo che di impatto, che potranno pervenire dalle organizzazioni rappresentative il mondo della produzione, dei servizi e delle professioni.

Un successivo incontro con le parti sociali si è tenuto il 17 maggio 2013 presso l'Aula Magna I del Dipartimento SEAM; durante tale incontro l'offerta formativa è stata presentata ai rappresentanti e componenti dell'Ordine dei Dottori Commercialisti della Provincia di Messina, di Confindustria Messina e dell'Ordine dei Consulenti del Lavoro della Provincia di Messina.

Requisiti di ammissione:

Per l'ammissione al Corso di Studio occorre essere in possesso del titolo di scuola secondaria superiore richiesto dalla normativa in vigore o di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo. Il corso, pur non prevedendo prove selettive in ingresso, è rivolto a studenti con buone conoscenze (a livello di scuola secondaria superiore) di matematica, informatica, lingua inglese; le modalità per la verifica di tali conoscenze sono indicate nel Regolamento Didattico del Corso di Studio, dove sono altresì indicati gli obblighi formativi aggiuntivi previsti qualora la verifica non sia positiva.

Prova finale:

La prova finale prevede la presentazione di un elaborato scritto contenente la trattazione di un problema statistico in qualunque ambito disciplinare, preferibilmente facendo uso di software dedicato o appositamente sviluppato. Lo studente elaborerà il suo lavoro sotto la guida di un relatore e presenterà l'elaborato con l'ausilio delle opportune tecniche informatiche davanti ad una commissione, che potrà formulare eventuali domande al candidato.
La tesi di laurea, la cui richiesta deve essere presentata almeno sei mesi prima della discussione, dovrà dimostrare il possesso delle specifiche competenze contemplate fra gli obiettivi formativi qualificanti e specifici nella formulazione del problema, nella raccolta, validazione e gestione dei dati, nella scelta del metodo di analisi impiegato e nell'interpretazione dei risultati.
La stesura della tesi di laurea è di norma legata alle attività svolte durante lo stage formativo e alle attività libere a scelta dello studente e comporta l'acquisizione di 4 CFU.

Aule (che sono utilizzate per le lezioni):

Le aule utilizzate per le lezioni del Corso di Laurea triennale in Statistica (L-41) si trovano presso i locali del Dipartimento SEAM ubicati in Viale Italia, 137 (ex Facoltà di Scienze Statistiche). In particolare, esse vengono individuate con le lettere A, B, C, D, E.
La descrizione delle aule è così riportata:

Aula A - n. posti a sedere 36 - I Piano - Dotazioni: Video Proiettore con PC portatile – Collegamento di rete + Audio cavo - n. mesi di utilizzo 8;
Aula B - n. posti a sedere 23 - I Piano - Dotazioni: Video Proiettore con PC – Collegamento di rete + Audio cavo + Lavagna elettronica multimediale - n. mesi di utilizzo 8;
Aula C - n. posti a sedere 18 - Piano Terra - Dotazioni: Lavagna luminosa + Collegamento di rete - n. mesi di utilizzo 8;
Aula D - n. posti a sedere 34 - Piano Terra - Dotazioni: Lavagna luminosa + Collegamento di rete - n. mesi di utilizzo 8;
Aula E - n. posti a sedere 28 - Piano Terra - Dotazioni: Lavagna luminosa + Collegamento di rete - n. mesi di utilizzo 8.

All’occorrenza, le aule D ed E possono essere unificate in quanto la parete divisoria tra le due è costituita da una grande porta a vetri opachi.

Per gli esami vengono utilizzate le varie aule del Dipartimento SEAM, ubicati in Via dei Verdi 75, sulla base delle esigenze definite giornalmente dall’Ufficio Coordinamento del Dipartimento.

Laboratori e aule informatiche (che sono utilizzate per le lezioni):

Per le lezioni e/o esercitazioni del Corso di Laurea triennale in Statistica (L-41) sono presenti un’Aula Informatica ed un Laboratorio Statistico-Multimediale; essi si trovano nei locali del Dipartimento SEAM ubicati in Viale Italia, 137 (ex Facoltà di Scienze Statistiche). L’Aula Informatica è riservata agli studenti; essa offre vari servizi, tra i quali iscrizione on-line agli esami e assistenza agli studenti per l'utilizzo di applicativi e software statistici. Inoltre viene utilizzata dai Laureandi del Corso di Laurea e dai Dottorandi per la realizzazione delle analisi statistiche nell’ambito del loro lavoro di tesi. L’Aula è dotata di 6 PC (architettura Server-Client) e di una stampante di rete. È attivo il sistema di rete Wi-Fi. Il Laboratorio Statistico-Multimediale è composto da 21 postazioni PC per gli studenti e di una postazione Server per il Docente. E' dotato di una lavagna elettronica multimediale con proiettore, che permette la proiezione di presentazioni e documenti preparati dai docenti, la registrazione degli appunti e degli interventi eseguiti durante le lezioni e l'interattività su slide e lucidi. Tra i software in dotazione installati vi sono SPSS, miniTab, R e Maple, oltre il pacchetto di Microsoft Office. Tre computer in dotazione hanno un dual-boot per la scelta tra sistemi operativi Windows XP e Linux Slackware 10. Sono a disposizione degli studenti e dei docenti due server MySQL (versione 4), uno in ambiente Windows e l’altro in ambiente Linux. È attivo il sistema di rete Wi-Fi.
Sale studio (a disposizione degli studenti del CdS):

Nei locali del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative, siti in Via dei Verdi 75, sono disponibili diverse aree studio liberamente accessibili agli studenti e tutte dotate di possibilità di collegamento alla rete wi-fi di Ateneo. Gli studenti del Corso di Laurea Triennale in Statistica L-41 possono anche usufruire della Sala Studio, ubicata nei locali del Dipartimento SEAM di Viale Italia 137 (ex-Facoltà di Scienze Statistiche), in prossimità dei luoghi dove gli studenti frequentano le lezioni; tale Sala Studio è dotata di 14 posti a sedere ed una postazione PC, con possibilità di collegamento alla rete wi-fi di Ateneo.
Biblioteche (contenenti materiale relativo al CdS):

Gli studenti del Corso di Laurea Triennale in Statistica L-41, oltre alla biblioteca del Dipartimento SEAM sita in Via dei Verdi 75, possono usufruire della Biblioteca Centralizzata della ex - Facoltà di Scienze Statistiche, sita in Viale Italia 137. Essa si è costituita nel 2003 (come da approvato Statuto) in seguito al trasferimento della Facoltà nei locali ad essa destinati (Viale Italia 137). È inserita funzionalmente nel Sistema Bibliotecario di Ateneo dell'Università di Messina e, conformemente agli scopi istituzionali, offre alla propria utenza la fruizione di materiale librario specifico delle discipline afferenti al Dipartimento. I servizi da erogare agli utenti sono organizzati e gestiti in modo da assicurare la massima fruibilità e diffusione dell'informazione presso la propria utenza. La Biblioteca, che possiede un patrimonio di circa 3.000 libri, garantisce la possibilità di soddisfare esigenze di studio e di ricerca con particolare riguardo al campo della “Statistica”. È specializzata in monografie e riviste di argomento statistico, economico, demografico e sociale e offre un’ampia raccolta di fonti statistiche italiane ed estere. Le informazioni e i dati relativi al patrimonio librario sono reperibili nel Catalogo collettivo on line dell’Università degli Studi di Messina (OPAC) . Nel 2012 il patrimonio librario si è arricchito, impreziosendo la propria collezione della dotazione un tempo afferente all'ex Dipartimento di Statistica. La Biblioteca dispone di una sala lettura con 14 posti a sedere a disposizione per la consultazione del materiale librario e di una postazione Pc.
Servizi di contesto (orientamento e assistenza):

Orientamento in ingresso: Annualmente l'Ateneo di Messina organizza delle giornate di orientamento in cui viene presentata l'offerta formativa dei vari CdS. Di tali iniziative viene data ampia comunicazione sia sul portale di Ateneo e dei singoli CdS, sia a mezzo stampa. Alle giornate di orientamento previste dall'Ateneo si affiancano attività di incontro organizzate dal Cds e coordinate dai Coordinatori dei CdS triennali, in cui vengono fornite, agli studenti interessati o potenzialmente interessati, tutte le informazioni inerenti il piano di studi, gli sbocchi occupazionali e le modalità di accesso al Corso. Per lo svolgimento di tali attività ci si avvale dell'ausilio di supporti cartacei ed informatizzati oltre che della collaborazione degli studenti già immatricolati nel CdS. L'attività di orientamento in ingresso viene gestita dal delegato all'orientamento del Dipartimento SEAM con il supporto dell'ufficio di Orientamento e Tutorato dell'Ateneo. Le attività di incontro si svolgono sia presso i locali sede del CdS sia mediante incontri in altre sedi istituzionali dove i Docenti del CdS si recano per incontrare gli studenti interessati e fornire sia tutte le informazioni utili e propedeutiche all'immatricolazione (peraltro già riportate sul sito del CdS).
Orientamento e tutorato in itinere: L'attività di orientamento in itinere viene svolta mediante azioni di monitoraggio continuo effettuate dai docenti Tutor in collaborazione con il Coordinatore. L'orientamento in itinere ha la funzione specifica di accompagnare lo studente al completamento del corso di studi e indirizzarlo verso il percorso formativo a lui più congeniale e più conforme agli obiettivi occupazionali. L'attività di orientamento in itinere viene effettuata anche coinvolgendo l'ufficio stage e tirocinio il cui supporto è importante ai fini della scelta dell'attività di stage prevista. Per una gestione efficiente di questa fase di orientamento si ritiene importante sollecitare gli studenti a dialogare maggiormente con i Tutor e con i Docenti del CdS in modo da evidenziare dubbi e criticità.
Assistenza per lo svolgimento di periodi di formazione all’estero (tirocini e stage): Durante il percorso di studi è previsto che lo studente effettui un'attività di stage e tirocinio all'esterno in modo da poter avere un primo contatto con il mondo del lavoro, poter tramutare in pratica le conoscenze acquisite nel percorso di studi e verificare sul campo le proprie capacità. Questa attività ha una funzione importante per fornirgli un orientamento sul proprio futuro professionale. L'attività di stage e tirocinio può essere svolta presso qualsiasi organizzazione (ente, azienda, settore pubblico o privato, studio professionale, etc.) con la quale il Dipartimento ha stipulato apposita convenzione. Attualmente quasi 1000 tra Enti e Aziende sono convenzionate con il Dipartimento. Il soggetto presso cui si svolge il tirocinio indica un referente al quale lo studente farà riferimento durante la sua attività. L'attività di stage non prevede nessun compenso allo studente per il tirocinio; la copertura assicurativa degli allievi è a carico dell'Università. Al termine del tirocinio il soggetto ospitante redige una relazione sull'attività di tirocinio e rilascia un attestato del suo effettivo svolgimento. A sua volta, lo studente redige una relazione dell'attività svolta, controfirmata dal referente, e la consegna al CdS. Sulla base di tale relazione il Consiglio di Corso di Laurea esprime un giudizio e accredita i CFU previsti. Per tutte le informazioni inerenti gli stage, gli studenti possono avvalersi delle informazioni fornite dall'ufficio Stage e tirocini del Dipartimento, aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 13 e dalle 15 alle 17 dal lunedì al giovedì. In atto, nel Corso di Laurea triennale in Statistica (L-41), l'attività di tirocinio obbligatoria è commisurata in n. 4 CFU.
Assistenza e accordi per la mobilità internazionale degli studenti: L'Università di Messina ha stipulato con numerose istituzioni universitarie europee Accordi Bilaterali di cooperazione Erasmus nell'ambito del programma europeo di mobilità. Oltre a questi, il Dipartimento ha istituito e stipulato accordi di mobilità studentesca specifici per le finalità formative dei propri CdS. All'interno del Dipartimento sono nominati dei referenti che fungono da interfaccia con le Università straniere. Tutte le informazioni sui referenti e gli accordi sottoscritti si trovano sul portale di Ateneo e sul sito del Dipartimento anche attraverso il link con l'ufficio relazioni internazionali.
Accompagnamento al lavoro: L'obbligatorietà dell'attività di stage e tirocini è il primo passo di accompagnamento degli studenti nel mondo del lavoro. A questa attività si affiancano le occasioni di incontro con il mondo professionale che vengono organizzate nell'ambito delle attività del CdS con la finalità di informare sulle opportunità e gli sbocchi professionali del laureato. Al momento della laurea, gli studenti possono essere accompagnati nel mondo del lavoro tramite le attività di Job Placement proposte dal Careci mediante la possibilità di svolgere periodi di attività lavorativa presso Aziende Enti/Imprese convenzionate con l'Ateneo di Messina.
Opinioni degli studenti: Dato non disponibile
Opinioni dei laureati: Dato non disponibile

Le informazioni visualizzate di seguito si riferiscono all’attività didattica erogata, e quindi, per i corsi di nuova attivazione, sarà riportato solo il primo anno, mentre per i corsi già attivi i soli anni di corso erogati. Per consultare la programmazione completa del corso è necessario selezionare il Piano didattico, riportato nel TAB “Info Generali”.

Orario delle lezioni: 1S 8830 3 anno Orario lezioni Statistica L41 A A 2015 2016 agg 021015
2S 8830 3 anno Orario lezioni Statistica L41 A A 2015 2016 Aggiornato il 190216
Esami: Elenco degli Appelli
Insegnamenti: Elenco degli Insegnamenti

Dati estratti da: unimesse3
Ultimo aggiornamento: 12/08/2017

Docenti

DocenteSSD
AVENA GIUSEPPESECS-S/05
CRISAFULLI CARMELOSECS-S/04
DA ASSEGNARE DOCENTE
DISTASO WALTERSECS-P/05
GIANNETTO CARLOAGR/01
INTRIERI TERESAL-LIN/04
SAIJA GIUSEPPESECS-P/13
WHITHORN NICHOLAS

Docenti titolari di insegnamento

DocenteSSD
AVENA GIUSEPPESECS-S/05
CRISAFULLI CARMELOSECS-S/04
DISTASO WALTERSECS-P/05
GIANNETTO CARLOAGR/01
INTRIERI TERESAL-LIN/04
SAIJA GIUSEPPESECS-P/13
WHITHORN NICHOLAS

Università degli Studi di Messina - Piazza Pugliatti, 1 - 98122 Messina - tel. +39 090 6761
Cod. Fiscale 80004070837 - P.IVA 00724160833