A.A. 2015/2016

[3035/2013] - SCIENZE GASTRONOMICHE

07/06/2017 - 10:51

Rinvio esami di Biologia Animale e Anatomia Umana

08/02/2017 - 12:15

[Sc. Gastronomiche] Esito esami di Matematica e Fisica del 12/01/2017

08/02/2017 - 12:12

[Sc. Gastronomiche] Rinvio esami di Matematica e Fisica del 09/02/2017

10/01/2017 - 15:52

[Sc. Gastronomiche] ERRATA CORRIGE Esami di Matematica e Fisica del 11/01/2017

09/01/2017 - 11:35

[Sc. Gastronomiche] Esami di Matematica e Fisica del 11/01/2017

14/11/2016 - 13:52

Avviso per gli studenti del I anno

10/11/2016 - 09:45

Avviso per gli studenti del II anno

08/11/2016 - 10:25

Ricevimento Segreteria Didattica

08/11/2016 - 10:13

Avviso per i laureandi della sessione di novembre

27/10/2016 - 09:22

Avviso importante per gli immatricolati e i pre- immatricolati

18/10/2016 - 08:39

Avviso per gli studenti del I anno: sospensione lezioni in data 04 novembre

17/10/2016 - 10:34

Dlgs 81/08 e Sicurezza nei Laboratori Scientifici - date svolgimento del corso

12/10/2016 - 13:31

Avviso per gli studenti fuori corso dei CdS in Scienze Gastronomiche e Scienze dell'Enogastronomia Mediterranea e Salute

07/10/2016 - 09:20

Inizio corso " DL 81/08 e sicurezza nei laboratori" per gli sudenti immatricolati nell'a.a. 2016/17.

29/09/2016 - 11:04

Calendari didattici a.a. 2016/17

27/07/2016 - 12:40

Avviso : sede prossimi appelli di Inglese

13/07/2016 - 12:34

Avviso per i laureandi

07/07/2016 - 10:17

Avviso: Rinvio appello di Zoologia

21/06/2016 - 11:14

Rinvio esami: Sicurezza degli alimenti II

07/06/2016 - 12:51

esami di Biologia animale e Anatomia umana


Coordinatore del Corso: Prof.ssa Giuseppa Di Bella
Classe del Corso: L-26
Sedi del Corso: Dipartimento di Scienze Veterinarie (Polo Annunziata)
Durata minima del Corso: 3
e-mail del Coordinatore: gdibella@unime.it
telefono del Coordinatore: 0906765433
Rappresentante degli Studenti:

FRANCESCA SACCO

MATTEO FARCHICA 

 

 

 

Telefono Segreteria Studenti: 0903503607-0903503614
fax Segreteria Studenti: Dato non disponibile
Manifesto degli Studi: PIANO DI STUDI
Piano didattico:
Regolamento didattico: A3 A4a REGOLAMENTO
Introduzione

Ai sensi dell’articolo 12 del DM 270/2004 e tenuto conto delle linee guida per l’istituzione e l’attivazione dei corsi di studio, definite con Decreto del Ministro dell’Università e della Ricerca 26 luglio 2007, n° 386, è attivato presso la Facolta' di Medicina e Chirurgia dell'Universita' di Messina, il corso di Laurea in Scienze gastronomiche. Il corso appartiene alla Classe L-26, classe delle lauree in Scienze e Tecnologie alimentari, di cui al DM 22 ottobre 2004. E’ un corso di laurea interateneo ed interfacoltà. Le Facoltà di riferimento sono: Agraria (Un. Mediterranea di Reggio Calabria), Economia, Farmacia, Giurisprudenza, Medicina e Chirurgia, Medicina Veterinaria, Scienze MM.FF.NN. Il percorso formativo del Corso di Laurea si sviluppa in tre anni ognuno dei quali articolato in due semestri. Per il conseguimento del titolo di studio gli studenti dovranno acquisire complessivamente 180 crediti formativi universitari (CFU) come specificato nel successivo art. 3. 1 CFU corrisponde a 25 ore di impegno di studio dello studente (comprensive anche dello studio individuale). L’impegno orario annuale dell’attività didattica corrisponde ai crediti attribuiti ai vari insegnamenti in ragione della tipologia degli stessi, secondo quanto riportato nel successivo art.5. Il CCdL predispone ogni anno il Manifesto degli Studi. Il Manifesto annuale, porta a conoscenza degli studenti le disposizioni contenute nei regolamenti didattici, specificandole quando necessario. Esso elenca i corsi di insegnamento previsti, gli obblighi di frequenza, le attività di tutorato istituzionalmente programmate; le norme relative alle iscrizioni e alle frequenze; i periodi di inizio e di fine delle attività didattiche, l’articolazione temporale nei due semestri di tutta l’attività didattica, le sessioni di esami previste per i semestri stessi nonché almeno una sessione di esami di recupero, e quant’altro si renda necessario o opportuno specificare per una ottimale fruizione del corso da parte degli studenti.

Conoscenze e Abilità, Obiettivi formativi

L'organizzazione interateneo ed interfacoltà del Corso di laurea in Scienze gastronomiche consente di introdurre nel percorso formativo insegnamenti relativi a diversificati settori scientifici che permettono di coniugare ed applicare la denominazione del corso di studio. In particolare la collaborazione fra i due Atenei si svolgerà sia sul piano didattico sia sul piano scientifico, consentendo di ottimizzare le attività. Il corso di laurea si pone l'obiettivo di preparare laureati che abbiano buone conoscenze di base nei settori della matematica, fisica, chimica e biologia. Le conoscenze acquisite in questi settori, che prevedono sia lezioni frontali che esercitazioni, hanno il duplice obiettivo di fornire un bagaglio culturale di base e dall’altro fornire le fondamenta su cui poi si svilupperanno le tematiche tipiche del sistema agroalimentare. Inoltre il laureato in Scienze gastronomiche deve possedere buone conoscenze relative alla composizione chimico-fisica degli alimenti e alle caratteristiche organolettiche, microbiologiche e nutrizionali degli stessi. Il laureato deve avere nozioni sui principi dell’ alimentazione umana, sulle motivazioni che determinano le scelte alimentari e sulle errate abitudini alimentari , che possono minare il benessere dell’uomo. Il laureato deve avere nozioni sulla legislazione alimentare e sanitaria nazionale e comunitaria sempre in riferimento agli alimenti. Deve ancora essere in grado di esaltare il legame tra la gastronomia e il territorio, laddove il turismo rappresenti una importante risorsa economica. Il corso si prefigge anche di far raggiungere al laureato il livello B1/B2 nella lingua inglese e capacità di gestione dei sistemi informatici. Al fine di rendere attuativi questi obiettivi, gli Atenei coinvolti mettono a disposizione docenti di diversi SSD che si impegnano a fornire contributi sia didattici che scientifici. Per fornire una preparazione adeguata, il corso di laurea prevede esercitazioni ed attività di laboratorio, nei diversi settori disciplinari, per non meno di 20 crediti complessivi; attività esterne, come tirocini formativi presso aziende, strutture della pubblica amministrazione e laboratori pubblici e privati. Le esercitazioni e le attività di laboratorio sono una parte fondamentale dell'offerta formativa, come pure il tirocinio obbligatorio. Quest'ultimo può essere svolto in strutture universitarie esterne all'università, purchè convenzionate, secondo le regole stabilite dall'Ateneo. Il tirocinio obbligatorio rappresenta un altro elemento qualificante del percorso formativo, perchè permette di approfondire tecniche specifiche e professionalizzanti in un contesto diverso rispetto alle esercitazioni di laboratorio. Come obiettivi formativi qualificanti il corso di studio, si fa riferimento ai principi dell’armonizzazione Europea che sollecitano la rispondenza delle competenze in uscita dei laureati nel Corso di Laurea rispondendo agli specifici requisiti individuati dal sistema dei Descrittori di Dublino.

Sbocchi occupazionali

Sulla base delle competenze acquisite durante il corso di studi il laureato in Scienze gastronomiche rappresenta una figura professionale, la cui attività può svolgersi negli ambiti previsti dalla classe L-26 e cioè:
• il controllo dei processi di produzione, conservazione e trasformazione delle derrate e dei prodotti alimentari;
• la valutazione delle qualità e delle caratteristiche chimiche, fisiche, sensoriali, microbiologiche e nutrizionali dei prodotti alimentari finiti, semilavorati e delle materie prime;
• la preparazione e la somministrazione dei pasti in strutture di ristorazione collettiva, istituzionale e commerciali, ivi comprese quelle eno-gastronomiche.
In particolare la figura professionale del laureato in Scienze gastronomiche, sulla base delle conoscenze acquisite, potrà preparare e somministrare pasti nelle piccola e grande ristorazione nonché in strutture scolastiche, aziendali e sanitarie; valutare l’alimentazione più consona alle caratteristiche fisiche e psichiche dell’individuo; ma soprattutto in territori ad elevata vocazione turistica potrà caratterizzare, promuovere e formulare disciplinari di prodotti tipici (DOP, IGP, DOC, ecc.); svolgere attività connesse al turismo enogastronomico; svolgere il ruolo di guida alimentare. Può ancora svolgere attività di consulenza nella valorizzazione e nella promozione di prodotti alimentari tipici e nello sviluppo di attività turistiche dedicate alla valorizzazione di specificità gastronomiche. Il Corso di Laurea dovrà anche fornire le basi formative necessarie per l’accesso alle Lauree specialistiche. Il Corso prepara alle professioni di:
• Tecnici addetti all'organizzazione e al controllo gestionale della produzione. - (3.3.1.3.0)
• Tecnici delle attività ricettive ed assimilati - (3.4.1.1.0)
• Tecnici dei prodotti alimentari - (3.2.2.3.3)
• Tecnici della vendita e della distribuzione - (3.3.3.4.0)

Consultazione con le organizzazioni rappresentative:

Dato non disponibile
Requisiti di ammissione:

Per l'accesso al Corso di Laurea occorre essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo di studio conseguito all’estero riconosciuto idoneo ai sensi delle Leggi vigenti e in conformità a quanto previsto dal Regolamento Didattico di Ateneo. Si richiedono conoscenze a livello di scuola media superiore di Matematica, Biologia, Chimica e Fisica, nonché una buona cultura generale, capacità di ragionamento logico e di comprensione verbale. Tali conoscenze e capacità saranno oggetto di valutazione nella prova di ingresso selettiva propedeutica all’immatricolazione, che sarà costituita da test scritti. Il Consiglio di Corso di Laurea potrà proporre al Consiglio della Facoltà di riferimento, compatibilmente con la disponibilità di risorse, lo svolgimento di attività formative propedeutiche in vista dell’accesso al primo anno, la cui frequenza, da parte degli studenti immatricolati, è consigliata. Potrà altresì proporre, anche in seguito ad una verifica degli ostacoli incontrati dagli studenti lungo il percorso formativo, l’attivazione di corsi di recupero, sostegno, ecc. Così come previsto dal Regolamento Didattico di Ateneo, tali attività potranno essere svolte anche in collaborazione con istituti di istruzione secondaria superiore nonché da Docenti facenti parte del Consiglio di Corso di Laurea, sulla base di un ampliamento dell’impegno didattico e tutoriale, nelle forme previste dai regolamenti per l’incentivazione dei docenti.

Prova finale:

La prova finale obbligatoria consentirà allo studente di acquisire 5 CFU. Essa consisterà nella esposizione e discussione da parte dello studente, seguito da un tutor, dei
risultati di un progetto di ricerca attinente le tematiche del Corso di Laurea o di un elaborato connesso con le attività svolte durante il tirocinio in un’impresa, in un ente pubblico, in un laboratorio di ricerca o in uno studio professionale operanti in settori inerenti le finalità del Corso di Laurea in Scienze gastronomiche. L’elaborato finale verrà illustrato nella seduta di Laurea. La prova finale rappresenta il completamento del percorso di apprendimento dello studente. Con essa infatti è possibile verificare le capacità espositive del laureando, il suo grado di padronanza degli studi compiuti e la capacità di sviluppare o un progetto di ricerca o un elaborato connesso con il tirocinio o ad una attività di laboratorio. Per il conseguimento della laurea l’allievo, a conclusione del percorso formativo e dopo aver acquisito i 175 CFU previsti per tutte le altre attività formative dall’ordinamento didattico, deve sostenere un esame individuale di laurea davanti ad una Commissione giudicatrice. Il superamento dell’esame di laurea darà luogo all’accreditamento degli ulteriori 5 CFU.

Aule (che sono utilizzate per le lezioni):

Dato non disponibile
Laboratori e aule informatiche (che sono utilizzate per le lezioni):

Dato non disponibile
Sale studio (a disposizione degli studenti del CdS):

Dato non disponibile
Biblioteche (contenenti materiale relativo al CdS):

Dato non disponibile
Servizi di contesto (orientamento e assistenza):

Dato non disponibile
Opinioni degli studenti: Dato non disponibile
Opinioni dei laureati: Dato non disponibile

Le informazioni visualizzate di seguito si riferiscono all’attività didattica erogata, e quindi, per i corsi di nuova attivazione, sarà riportato solo il primo anno, mentre per i corsi già attivi i soli anni di corso erogati. Per consultare la programmazione completa del corso è necessario selezionare il Piano didattico, riportato nel TAB “Info Generali”.

Orario delle lezioni: S G orario II ANNO IISEM 5
20140508132839SCIENZE GASTRONOMICHE I ANNO II SEMESTRE 5
20140509113658orario S G III ANNO II SEM 2
Esami: Elenco degli Appelli
Insegnamenti: Elenco degli Insegnamenti

Dati estratti da: unimesse3
Ultimo aggiornamento: 16/10/2017


Università degli Studi di Messina - Piazza Pugliatti, 1 - 98122 Messina - tel. +39 090 6761
Cod. Fiscale 80004070837 - P.IVA 00724160833