A.A. 2015/2016

[3035/2014] - SCIENZE GASTRONOMICHE


Coordinatore del Corso: Giuseppa Di Bella
Classe del Corso: L-26
Sedi del Corso: MESSINA
Durata minima del Corso: 3
e-mail del Coordinatore: gdibella@unime.it
telefono del Coordinatore: 0906765433
Rappresentante degli Studenti:

COSTANTINO CAROLA

CURRO' GIULIANA

FIORITO GIUSEPPE

Telefono Segreteria Studenti: 0903503607-0903503614
fax Segreteria Studenti: 090 355761
Manifesto degli Studi: Manifesto Studi 2014 15
Piano didattico:
Regolamento didattico: REGOLAMENTO SG 2014 15
Calendario didattico: Link
Sedute di laurea: Link
Introduzione

Il Corso di Studio triennale in Scienze Gastronomiche è caratterizzato da una organizzazione interdipartimentale. Infatti è incardinato al Dipartimento di Scienze dell'Ambiente, della Sicurezza, del Territorio, degli Alimenti e della Salute e vi aderiscono i Dipartimenti di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative, di Scienze Chimiche e di Scienze Veterinarie. Il CdS vuole fornire al laureato un fronte di saperi organico e coerente relativamente alle più recenti acquisizioni nel campo degli alimenti e della gastronomia. Tali competenze sono orientate, da un lato, alla complessità del mondo del lavoro, onde agevolarne l'ingresso, e, dall'altro, alla prosecuzione degli studi nelle lauree magistrali.

Offre un percorso formativo rispondente all'attuale esigenza di figure professionali aggiornate e preparate nell'ambito della alimentazione e ristorazione umana, nel controllo della qualità e della sicurezza nella filiera agro-alimentare, nella elaborazione e formulazione di menù in attività commerciali, in mense, ed altri tipi di ristorazione collettiva, comprese la aziende ospedaliere ed offre, in un territorio ad alta vocazione turistica, un percorso formativo che prepara figure professionali nell'ambito del turismo gastronomico. Nonostante la contingente crisi economica nella mappa compilata dall'agenzia per il lavoro Manpower fra le figure professionali molto richieste ci sono gli operatori per il settore della ristorazione, comprese le guide turistiche enogastronomiche. Il CdS in Scienze Gastronomiche aspira a rispondere a queste esigenze di figure professionali. 

Conoscenze e Abilità, Obiettivi formativi

Il Corso di Laurea si pone l'obiettivo di preparare laureati che abbiano buone cono0scenze di base nei settori della matematica, fisica, chimica e biologia.Le conoscenze acquisite in questi settori, che prevedono sia lezioni frontali che esercitazioni, hanno il duplice obiettivo di fornire un bagaglio culturale di base e dall'altro fornire le fondamenta su cui poi si svilupperanno le tematiche tipiche del sistema agroalimentare.

Sbocchi occupazionali

La figura professionale formata può svolgere negli ambiti previsti dalla classe L-26: controllo dei processi di produzione, conservazione e trasformazione dei prodotti alimentari; valutazione delle qualità e delle caratteristiche chimiche, fisiche, sensoriali e nutrizionali degli alimenti finiti, semilavorati e delle materie prime; preparazione e somministrazione dei pasti in strutture di ristorazione collettiva (strutture scolastiche, aziendali e sanitarie); valutazione dell'alimentazione più consona all'individuo; in territori ad elevata vocazione turistica potrà caratterizzare, promuovere e formulare disciplinari di prodotti tipici; svolgere attività connesse al turismo enogastronomico; svolgere il ruolo di guida alimentare. Può svolgere attività di consulenza per valorizzare e promuovere prodotti alimentari tipici e per sviluppare attività turistiche per la valorizzazione di specificità gastronomiche. Il CdS prepara anche all'accesso alle Lauree specialistiche.

Consultazione con le organizzazioni rappresentative:

in data 24.04.2013, alle ore 9,30, nei locali della Presidenza della ex Facoltà di Scienze dell'univerisità di Messina, il Direttore del Dipartimento S.A.S.T.A.S., previo avviso di convocazione, ha incontrato le Parti Sociali del mondo del lavoro, a livello locale per la consultazione sugli Ordinamentì Didattici dei Corsi di Laurea incardinati al Dipartimento, per l'anno accademico 2013/14, ai sensi del D.M. n. 270/04.

Il Direttore ha sottolineato l'importanza del confronto con le forze sociali, al fine di formare laureati sempre più qualificati da poter inserire nel mondo del lavoro. E' fondamentale, infatti, migliorare la qualità dell'offerta formativa, attraverso le acquisizioni di pareri e proposte degli operatori sociali, in modo da conoscere più approfonditamente le aspettative del mondo del lavoro.

Il Delegato alla Didattica ha fatto presente che l'offerta formativa risponde in modo sostanziale ai vincoli normativi posti dal D.M. n. 270/04, che se da un lato hanno determinato chiarezza, dall'altro rischiano di soffocare alcune potenzialità del nostro Ateneo. 

Egli, inoltre, ha auspicato che la collaborazione tra Ateneo, Ordini Professionali, forze sociali e produttive possa diventarepermanente al fine di migliorare le prospettive occupazionali. Il dibattito che ne è derivato, è stato ampio ed articolato, cui hanno partecipato i rappresentanti delle Parti sociali e degli Ordini Professionali, i quali hanno espresso giudizio favorevole all'Offerta Formativa proposta, i cui corsi di laurea rispondono alle aspettative degli studenti, proiettati nel mondo del lavoro.

Requisiti di ammissione:

Per l'accesso al Corso di Laurea occorre essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo di studio conseguito all'estero riconosciuto idoneo ai sensi delle Leggi vigenti e in conformità a quanto previsto dal Regolamento Didattico di Ateneo. Si richiedono conoscenze a livello di scuola media superiore di Matematica, Biologia, Chimica e Fisica, nonche una buona cultura generale, capacità di ragionamento logico e di comprensione verbale. Il Consiglio di Corso di laurea potrà proporre al Consiglio di Dipartimento di riferimento, compatibilmente con la disponibilità di risorse, lo svolgimento di attività formative propedeutiche in vista dell'accesso al primo anno, la cui frequenza, da parte degli studenti immatricolati è consigliata. Potrà altresì proporre, anche in seguito ad una verifica degli ostacoli incontrati dagli studenti lungo il percorso formativo, l'attivazione di corsi di recupero, sostegno, ecc., così come previsto dal Regolamento Didattico di Ateneo, tali attività potranno essere svolte anche in collaborazione con istituti di istruzione secondaria superiore nonchèda Docenti facenti parte del Consiglio di Corso di laurea, sulla base di un ampliamento dell'impegno doidattico e tutoriale, nelle forme previste dai regolamenti per l'incentivazione dei docenti.

Prova finale:

La prova finale obbligatoria consentirà allo studente di acquisuire 5 CFU. Essa consisterà nella esposizione e discussione, in seduta pubblica, da parte dello studente, seguito da un tutor, dei risultati di un progetto di ricerca attinente le tematiche del Corso di Laurea o di un elaborato connesso con le attività svolte durante il tirocinio in un'impresa, in un ente pubblico, in un laboratorio di ricerca o in uno studio professionale operanti in settori inerenti le finalità del Corso di Laurea in Scienze Gastronomiche. L'elaborato finale verrà illustrato nella seduta di Laurea.

La prova finale rappresenta il completamento del percorso di apprendimento dello studente. Con essa infattiè possibile verificare le capacità espositive del laureando, il suo grado di padronanza degli studi compiuti e la capacità di sviluppare o un progetto di ricerca o un elaborato connesso conil tirocinio o ad una attività di laboratorio.

Per il conseguimento della laurea l'allievo, deve sostenere un esame individuale di laurea davanti ad una Commissione giudicatrice. Il superamento dell'esame di laurea darà luogo all'accreditamento degli ulteriori CFU.

Aule (che sono utilizzate per le lezioni):

Aula 2 (I anno), Aula 4 (II anno) e Aula 14 (III anno) del Dipartimento di Scienze Veterinarie (Polo Annunziata).

Laboratori e aule informatiche (che sono utilizzate per le lezioni):

Dato non disponibile
Sale studio (a disposizione degli studenti del CdS):

Dato non disponibile
Biblioteche (contenenti materiale relativo al CdS):

Dato non disponibile
Servizi di contesto (orientamento e assistenza):

Dato non disponibile
Opinioni degli studenti: Dato non disponibile
Opinioni dei laureati: Dato non disponibile

Le informazioni visualizzate di seguito si riferiscono all’attività didattica erogata, e quindi, per i corsi di nuova attivazione, sarà riportato solo il primo anno, mentre per i corsi già attivi i soli anni di corso erogati. Per consultare la programmazione completa del corso è necessario selezionare il Piano didattico, riportato nel TAB “Info Generali”.

Orario delle lezioni: ORARIO I anno I sem A.A. 2014 15
Orario II ANNO I SEMESTRE
Orario III ANNO I SEM 1
Esami: Elenco degli Appelli
Insegnamenti: Elenco degli Insegnamenti

Dati estratti da: unimesse3
Ultimo aggiornamento: 21/06/2019

Docenti

DocenteSSD
CACCIOLA FRANCESCOCHIM/10
CALABRO' GRAZIASECS-P/13
CARATOZZOLO MARCELLOSECS-S/04
CHIOFALO BIAGINAAGR/18
CICERO NICOLACHIM/10
CONTE FRANCESCA LAURAVET/04
CORDARO MASSIMILIANOCHIM/06
COSTA CHIARAMED/44
CUCINOTTA DOMENICO MARIAMED/09
DA ASSEGNARE DOCENTE
DELIA SANTI ANTONINOMED/42
DI BELLA GIUSEPPACHIM/10
DI ROSA AMBRA RITAAGR/17
DONATO PAOLA AGATA EUSTOCHIACHIM/01
DUGO GIACOMOCHIM/10
DUGO PAOLACHIM/10
GALATI ENZA MARIABIO/15
GARGIULO GAETANOBIO/01
GERVASI TERESABIO/09
GIANNETTO CARLOAGR/01
GIUFFRIDA DANIELECHIM/06
GIUFFRIDA MARIANNAIUS/03
LA TORRE GIOVANNA LOREDANACHIM/06
LANFRANCHI MAURIZIOAGR/01
LAURIANO EUGENIABIO/06
LIOTTA LUIGIAGR/19
LO TURCO VINCENZOCHIM/10
MAGAZZU' GIULIAL-LIN/12
NACCARI CLARA BIO/09
NAVARRA MICHELEBIO/14
PERGOLIZZI SIMONABIO/16
ROMEO ANDREACHIM/03
SAITTA MARCELLOCHIM/10
SALPIETRO LORENZABIO/05
SANSOTTA CARLOFIS/07
SOMMA ROBERTAGEO/02
TRIPODI GIANLUCA
TROPEA ALESSIABIO/15
VERZERA ANTONELLAAGR/15
ZUMBO ALESSANDROAGR/19

Docenti titolari di insegnamento


Università degli Studi di Messina - Piazza Pugliatti, 1 - 98122 Messina - tel. +39 090 6761
Cod. Fiscale 80004070837 - P.IVA 00724160833