A.A. 2015/2016

[1350/2009] - GIURISPRUDENZA


Coordinatore del Corso: Prof. Angelo Licastro
Classe del Corso: LMG 01
Sedi del Corso: Messina
Durata minima del Corso: 5
e-mail del Coordinatore: alicastro@unime.it
telefono del Coordinatore: 090-6764427
Rappresentante degli Studenti:

ATTANASIO Dorotea dorotea91@live.it
BELLIGNO Emanuele emanuele.belligno@tiscali.it
CAFFARELLI Francesco francesco.caffarelli91@gmail.com
CRISAFULLI Antonio antocrisa@hotmail.it
FARAONE Andrea andrea.faraone93@hotmail.it
GANFI Gabriele gabrieleganfi@virgilio.it
MACRÌ Martina martinuzzaza@live.it
MANFREDA Francesco sifiguri@tiscali.it
MAZZAFERRO Maria Teresa mtmazzaferro@libero.it
MUZIO Francesco trinlaura@libero.it

Telefono Segreteria Studenti: 0906768361/2/3
fax Segreteria Studenti: 0906768328
Bando di accesso: link
Manifesto degli Studi: PIANO DI STUDIO LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA 2013 2014
Piano didattico:
Regolamento didattico: Regolamento didattico
Stralcio Reolamento di laurea magistrale
Calendario didattico: Link
Sedute di laurea: Link
Creato il 2013-03-17 18:02:26, modificato il 2015-10-12 17:47:38 da Rossana Restuccia

Introduzione

Il Corso di laurea magistrale in Giurisprudenza è il principale Corso di studi incardinato nel Dipartimento di Giurisprudenza dell'Ateneo peloritano. Tale struttura universitaria, sotto una rinnovata e moderna veste organizzativa, conseguente alla riforma introdotta dalla legge n. 240 del 2010, si identifica con la prestigiosa Facoltà giuridica messinese, sicuro e indiscusso punto di riferimento del territorio, per le antiche e nobili tradizioni e per il livello di eccellenza degli studi, nel campo della formazione di specialisti nel sapere giuridico.

 

Conoscenze e Abilità, Obiettivi formativi

 

Il Corso di laurea magistrale in Giurisprudenza mira a far conseguire la completezza della formazione nei diversi settori professionali cui la laurea dà accesso.

A tal fine,

  • assicura la conoscenza di elementi di approfondimento della cultura giuridica di base nazionale ed europea, insieme con elementi

    di conoscenze storiche, utili a valutare l’evoluzione degli istituti del diritto positivo. Queste conoscenze vengono poi completate e integrate con approfondimenti di ulteriori tematiche, sviluppate nell’ambito delle materie incluse nel piano di studi, coerenti con gli obiettivi di formazione richieste dalle competenze proprie delle professioni costituenti gli sbocchi occupazionali della laurea; inoltre,

  • assicura l'acquisizione di particolari abilità, necessarie per affrontare problemi interpretativi ed applicativi del diritto, e consistenti: a) in una spiccata capacità ermeneutica, di analisi casistica e di qualificazione giuridica, con le connesse tecniche di comprensione, rappresentazione e valutazione delle singole questioni; b) nella capacità di produrre testi giuridici (normativi, negoziali e processuali), chiari, pertinenti, argomentati ed efficaci in rapporto ai contesti d’impiego; c) nella padronanza di metodologie e tecniche adeguate a garantire l’efficace e costante aggiornamento delle conoscenze in rapporto alla rapida evoluzione delle stesse.

     

Sbocchi occupazionali

 La laurea magistrale in Giurisprudenza dà accesso a diversi settori professionali per l’esercizio di funzioni caratterizzate da elevati livelli di competenza e di responsabilità. Essa consente in primo luogo di indirizzarsi all’esercizio delle professioni legali (avvocatura e notariato) ed alla magistratura. Offre, inoltre, ulteriori opportunità lavorative in vari campi di attività sociale, socio-economica e politica, nelle istituzioni, nelle pubbliche amministrazioni, nelle imprese private, nei sindacati, nel settore del diritto dell’informatica, nel settore del diritto comparato, internazionale e comunitario (giurista europeo) e nelle organizzazioni internazionali.

 

Consultazione con le organizzazioni rappresentative:

Per offrire le migliori opportunità di inserimento nel mondo del lavoro al termine del percorso formativo, la progettazione del Corso di studio ha rielaborato le indicazioni propositive espresse dalle principali organizzazioni rappresentative della produzione di beni e servizi e delle professioni. In una prospettiva tesa a valorizzare la dimensione tipicamente e prettamente nazionale (se non, ormai, addirittura sopranazionale) che caratterizza il profilo delle principali professioni cui dà accesso la laurea magistrale in Giurisprudenza, l'attivo coinvolgimento delle organizzazioni rappresentative non si è limitato alla rilevazione delle specifiche dinamiche della domanda di formazione a livello locale, ma ha contribuito ad approfondire la definizione più generale delle conoscenze e abilità che il laureato dovrebbe conseguire per intraprendere con successo, e in un mercato del lavoro sempre più globalizzato, la propria carriera lavorativa e professionale.L'incontro con le categorie più direttamente interessate si è svolto, nei locali del Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università di Messina, il 22 aprile 2013.

Requisiti di ammissione:

Per l'ammissione al Corso di laurea magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza è necessario il possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo secondo la normativa vigente.
È prevista per l'accesso al Corso una modalità di verifica delle conoscenze di cultura generale e delle conoscenze di base negli ambiti disciplinari storico-umanistici mediante test on-line a risposta multipla. 
In considerazione, peraltro, del fatto che il Corso di studio registra tradizionalmente, tra gli iscritti, una assoluta prevalenza di diplomati in licei classici e scientifici di fascia più alta per voto di maturità, tale modalità di verifica è limitata agli studenti che abbiano conseguito il diploma con votazione inferiore a 70/100.
Gli studenti che non rispondono esattamente al 60% dei quesiti proposti sono tenuti a frequentare un corso di recupero, che sarà programmato entro il primo anno accademico di riferimento, allo scopo di offrire elementi utili a migliorare le conoscenze degli studenti medesimi per una proficua prosecuzione del corso degli studi intrapreso. Alla fine del corso, previa verifica delle presenze, verrà rilasciato un attestato comprovante il recupero del debito formativo.

Prova finale:

La prova finale consiste nella discussione di un elaborato scritto (normalmente in lingua italiana), su un argomento attinente ad una disciplina nella quale il laureando abbia sostenuto l'esame, nel quale vengono presentati i risultati di un lavoro di ricerca, sviluppato autonomamente dallo studente (con l'utilizzazione della più aggiornata letteratura sul tema e con tratti di originalità) sotto il controllo di un docente del corso.
Il lavoro per la redazione di tale elaborato, che costituisce un momento fondamentale nel completamento del percorso formativo del laureato, contribuirà a rafforzare nel laureato le capacità di misurarsi in un lavoro di ricerca e di stendere i risultati delle proprie riflessioni in modo chiaro ed approfondito interpretando criticamente i dati appresi dalla letteratura.
Il voto di laurea, espresso in centodecimi, con eventuale lode, viene attribuito dalla Commissione, su proposta del relatore, sulla base dei risultati della intera carriera dello studente all'interno del corso di studio, dell'elaborato scritto e della sua discussione orale.

Aule (che sono utilizzate per le lezioni):

Le lezioni dei Corsi di studio incardinati nel Dipartimento di Giurisprudenza si svolgono presso le seguenti aule: - aule dislocate nel plesso centrale del Dipartimento (P.zza Pugliatti): da 1 a 6; sala consiglio; ex chimica; aula "Silvestri"; diritto pubblico; diritto romano - aule dislocate in via P. Castelli (n. 3 aule; n. 2 aule di ex patologia)

Laboratori e aule informatiche (che sono utilizzate per le lezioni):

Il Corso non necessita di laboratori e non dispone di aule informatiche. La sala multimediale annessa alla biblioteca può ospitare lezioni e esercitazioni pratiche che richiedono l’utilizzo di postazioni informatiche.
Sale studio (a disposizione degli studenti del CdS):

Gli studenti dei Corsi di studio incardinati nel Dipartimento di Giurisprudenza possono fruire dell’antica e bellissima sala di consultazione da 60 posti a sedere della Biblioteca. Dal 2004 è dotata di una sala multimediale intitolata al Beato Contardo Ferrini, illustre studioso di diritto romano e docente dell’Università di Messina nel 1887. L’aula ha una dotazione di dieci postazioni informatiche e consente di accedere al catalogo bibliografico generale d’Ateneo, al catalogo pregresso della Biblioteca di Facoltà, alle numerose banche dati rese disponibili dal Sistema Bibliotecario d’Ateneo, oltre che alle altre risorse elettroniche disponibili in rete. L'uso è consentito, oltre ai docenti, a tutti gli studenti dei Corsi di Studio previa esibizione del libretto o del certificato d'iscrizione. E' altresì a disposizione degli studenti una sala lettura di 8 posti (via P. Castelli), anch'essa agevolmente raggiungibile dagli studenti che frequentano i corsi di studio incardinati nel Dipartimento di Giurisprudenza.
Biblioteche (contenenti materiale relativo al CdS):

Gli studenti dei Corsi di studio incardinati nel Dipartimento di Giurisprudenza possono fruire della fornitissima Biblioteca. Fondata come Seminario giuridico, negli anni '20 dal Prof. Salvatore Pugliatti (1903-1976, ordinario di Diritto civile, Accademico dei Lincei, Rettore dell'Università), informatizzata nel 1989, è oggi valido punto di riferimento per l’informazione giuridica, normativa e bibliografica per docenti, studenti, magistrati e professionisti che fruiscono giornalmente dell’antica e bellissima sala di consultazione da 60 posti a sedere. Raccoglie oltre 130.000 monografie, più di 1.000 volumi editi tra il ‘500 ed il ‘700, oltre 500 titoli di riviste (di cui più della metà attive), vari repertori e codici.
Servizi di contesto (orientamento e assistenza):

I percorsi di orientamento e tutorato in itinere sono organizzati dal Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università di Messina, presso cui è incardinato il Corso di studio. Il servizio è rivolto agli studenti che necessitano di un momento di riflessione e di assistenza per difficoltà incontrate nello studio o di consigli inerenti allo studio, ad attività formative (stage, tirocini ecc.) o ad eventuali trasferimenti tra corsi di laurea. Durante il percorso di studio, il Dipartimento mette a disposizione degli iscritti, su loro richiesta, un servizio di colloqui individuali frontali e di corrispondenza per posta elettronica col delegato all'orientamento del Dipartimento o con altri operatori di orientamento qualificati. Il Dipartimento ha un responsabile per il servizio ERASMUS (Prof. Stefano Ruggeri) e un responsabile per il progetto NMUN, National Model United Nations (Prof.ssa Marcella Distefano). Il Dipartimento di Giurisprudenza, presso cui è incardinato il Corso di studio, offre un servizio di informazione, assistenza e sostegno nello svolgimento di periodi di formazione all'esterno delle strutture universitarie (tirocini e stage presso enti, pubblici e privati, aziende, studi e uffici legali). È in particolare il delegato all'orientamento che, in qualità di tutor universitario, supporta gli studenti durante stage e tirocini presso enti (locali, nazionali o internazionali) convenzionati con l'Università o col Dipartimento. L'attività di informazione consiste nell'assistere i candidati nella scelta dell'attività formativa più adatta, nell'evidenziare sul sito del Dipartimento i bandi di tirocini che si presentano più interessanti per gli studenti di giurisprudenza e nel fornire dettagli utili e consigli pratici al fine di agevolarne la partecipazione, nella redazione di cv e lettere motivazionali (anche in lingua straniera, a seconda dei casi), nel prendere e tenere contatti con i referenti della struttura ospitante, nel monitorare l'andamento della formazione, una volta avviata, nel suggerire come utilizzare l'esperienza formativa già svolta per successivi sviluppi (partecipando ad es. a stage e tirocini ancora più significativi o rispondendo a selezioni per posizioni lavorative aperte). La programmazione in materia di assistenza e accordi per la mobilità internazionale degli studenti del Dipartimento di Giurisprudenza, presso cui è incardinato il Corso di studio, per l'a.a. 2013-2014 persegue un duplice obiettivo: l'assistenza degli studenti incoming, per un verso, e la promozione degli accordi internazionali al fine di favorire la mobilità di studenti outcoming, per un altro verso. Sotto il primo profilo, l'assistenza si articola diversamente a seconda del livello di studio degli studenti incoming. Per gli studenti dei Corsi di laurea (undergraduate students) l'assistenza si arricchisce in considerazione dell'introduzione, a partire dall'a.a. 2013-2014, di nuovi insegnamenti in lingue diverse dall'italiano (prevalentemente in inglese) (European and comparative private law, Company law, Air law, International law of the sea, European and comparative constitutional law, Principles of Italian administrative law, Law and Religion, Comparative civil procedure, Principles of European criminal procedure, Principles of Italian criminal procedure, European criminal law, Contracts law in the Roman legal system, Droit pénal general) al fine di soddisfare in modo più puntuale le esigenze di apprendimento degli studenti incoming. Agli studenti di corsi avanzati (specializzazione, master, dottorato) già muniti di un titolo di laurea (postgraduate students) l'assistenza si realizza tramite l'orientamento verso esperienze professionali e stages presso strutture ed enti convenzionati con l'Università in conformità all'indirizzo e alla formazione di ciascuno all'estero. Sotto il secondo profilo, il Dipartimento di Giurisprudenza si prefigge precipuamente due obiettivi. Il primo consiste nella promozione della mobilità studenti (outcoming students) in modo da incentivare una sempre maggiore operatività degli accordi esistenti e recentemente stipulati con Atenei dentro e fuori la rete Erasmus. Ciò al fine non solo di favorire la frequenza di insegnamenti all'estero ma più specificamente con l'obiettivo di consentire agli studenti interessati l'avvio o la prosecuzione del loro percorso di ricerca all'estero. Tra le novità più significative a questo riguardo è da segnalare la recente introduzione della figura del c.d. «correlatore estero» al fine di fornire una supervisione specialistica da parte di un docente straniero agli studenti, sempre più numerosi, interessati all'elaborazione già della tesi di laurea, oltre che ovviamente della tesi conclusiva di percorsi di livello più avanzato (master, dottorato), mediante ricerche da condurre all'estero. Il secondo obiettivo è quello di allargare l'ambito degli accordi con Paesi al di fuori della rete Erasmus mediante la previsione di specifiche clausole d'incentivo volte a favorire la mobilità degli studenti del Dipartimento anche verso Università non europee.
Opinioni degli studenti: Dato non disponibile
Opinioni dei laureati: Dato non disponibile
Creato il 2013-03-17 18:02:26, modificato il 2015-10-12 17:47:38 da Rossana Restuccia


Le informazioni visualizzate di seguito si riferiscono all’attività didattica erogata, e quindi, per i corsi di nuova attivazione, sarà riportato solo il primo anno, mentre per i corsi già attivi i soli anni di corso erogati. Per consultare la programmazione completa del corso è necessario selezionare il Piano didattico, riportato nel TAB “Info Generali”.

Orario delle lezioni: Diario lezioni GIURISPRUDENZA 2014 2015 I e II sem.
Esami: Elenco degli Appelli
Insegnamenti: Elenco degli Insegnamenti

Dati estratti da: unimesse3
Ultimo aggiornamento: 16/11/2017

Creato il 2013-03-17 18:02:26, modificato il 2015-10-12 17:47:38 da Rossana Restuccia

Docenti

DocenteSSD
AGOSTA STEFANOIUS/08
ASTONE ANTONINOIUS/01
ASTONE FRANCESCOIUS/10
ASTONE MARIA ANNUNZIATAIUS/01
BASILE ROSAIUS/08
BASILICO GIORGETTAIUS/15
CALDARERA MARIOIUS/10
CAPPUCCIO ANTONIOIUS/19
CARABETTA STEFANOIUS/02
CARDIA GIULIOMED/43
CIRAOLO CLORINDAIUS/01
CIRAOLO FRANCESCOIUS/05
COLLICA MARIA TERESAIUS/17
COPPOLA GIOVANNAIUS/18
CUSMA' PICCIONE ALESSANDROIUS/18
D'AGOSTINO ELENASECS-P/03
D'AMICO GIACOMOIUS/08
D'ANDREA LUIGIIUS/08
DA ASSEGNARE DOCENTE
DAMIRI GIUSEPPA
DE CRISTOFARO ERNESTO
DE VERO GIANCARLOIUS/17
DISTEFANO MARCELLAIUS/13
DOMIANELLO ROSARIA MARIAIUS/11
FABBIO PHILIPP
FEDERICO ANGELOIUS/01
FOTI GIUSEPPEIUS/01
FRENI FORTUNATOIUS/11
GALLETTI MASSIMOIUS/01
GITTO LARA NICOLETTA
GIUFFRIDA MARIANNAIUS/03
GRADI MARCOIUS/15
GULLO ANTONINOIUS/17
INGRAO GIUSEPPEIUS/12
INGRATOCI SCORCIAPINO CINZIAIUS/06
LA MACCHIA CARMELAIUS/07
LA ROSA ELENAIUS/01
LA SPINA ANGELAIUS/01
LATELLA DARIOIUS/04
LICASTRO ANGELOIUS/11
LO GIUDICE ALESSIOIUS/20
MACRI' ENRICOIUS/04
MADERA ADELAIDEIUS/11
MAZZU' CARLOIUS/01
PACE GRAVINA GIACOMOIUS/19
PANEBIANCO GIUSEPPINAIUS/17
PANUCCIO FRANCESCA MARIAIUS/01
PARRINELLO CONCETTAIUS/01
PELLEGRINO FRANCESCAIUS/06
PELLICO FRANCESCOSECS-P/06
QUATTROCCHI MARIA LETTERIAIUS/08
RECUPERO MARIA GRAZIASPS/01
RISICATO LUCIAIUS/17
RIZZO CORRADOIUS/16
RIZZO MARIA PIERAIUS/06
ROMEO ANNAIUS/10
RUGGERI ANTONIOIUS/08
RUSSO CARMELA ROSAR.IUS/18
SAITTA ANTONIOIUS/08
SCAFFIDI RUNCHELLA LIVIOIUS/13
SCALISI VINCENZOIUS/01
SCARCELLA AGATINA STEFANIAIUS/18
SIDOTI SALVATORESECS-P/07
SILVESTRI GAETANOIUS/08
SOBBRIO GIUSEPPESECS-P/03
SORRENTI GIUSEPPAIUS/08
TIGANO MARTAIUS/11
TOMMASINI ALESSANDRAIUS/03
TOMMASINI RAFFAELEIUS/01
TRIMARCHI MARIOIUS/01
VERDIRAME ANTONIO GAETANOIUS/16
VIOLI FEDERICA
VITALE GRAZIAIUS/14
VITARELLI TIZIANAIUS/17

Docenti titolari di insegnamento

DocenteSSD
AGOSTA STEFANOIUS/08
ASTONE ANTONINOIUS/01
ASTONE FRANCESCOIUS/10
ASTONE MARIA ANNUNZIATAIUS/01
BASILICO GIORGETTAIUS/15
CALDARERA MARIOIUS/10
CAPPUCCIO ANTONIOIUS/19
CARABETTA STEFANOIUS/02
CARDIA GIULIOMED/43
CIRAOLO CLORINDAIUS/01
CIRAOLO FRANCESCOIUS/05
COLLICA MARIA TERESAIUS/17
COPPOLA GIOVANNAIUS/18
CUSMA' PICCIONE ALESSANDROIUS/18
D'AGOSTINO ELENASECS-P/03
D'AMICO GIACOMOIUS/08
D'ANDREA LUIGIIUS/08
DAMIRI GIUSEPPA
DE CRISTOFARO ERNESTO
DE VERO GIANCARLOIUS/17
DISTEFANO MARCELLAIUS/13
DOMIANELLO ROSARIA MARIAIUS/11
FABBIO PHILIPP
FEDERICO ANGELOIUS/01
FOTI GIUSEPPEIUS/01
FRENI FORTUNATOIUS/11
GALLETTI MASSIMOIUS/01
GITTO LARA NICOLETTA
GIUFFRIDA MARIANNAIUS/03
GRADI MARCOIUS/15
GULLO ANTONINOIUS/17
INGRAO GIUSEPPEIUS/12
INGRATOCI SCORCIAPINO CINZIAIUS/06
LA MACCHIA CARMELAIUS/07
LA ROSA ELENAIUS/01
LA SPINA ANGELAIUS/01
LATELLA DARIOIUS/04
LICASTRO ANGELOIUS/11
LO GIUDICE ALESSIOIUS/20
MACRI' ENRICOIUS/04
MADERA ADELAIDEIUS/11
MAZZU' CARLOIUS/01
PACE GRAVINA GIACOMOIUS/19
PANEBIANCO GIUSEPPINAIUS/17
PANUCCIO FRANCESCA MARIAIUS/01
PARRINELLO CONCETTAIUS/01
PELLEGRINO FRANCESCAIUS/06
PELLICO FRANCESCOSECS-P/06
QUATTROCCHI MARIA LETTERIAIUS/08
RECUPERO MARIA GRAZIASPS/01
RISICATO LUCIAIUS/17
RIZZO CORRADOIUS/16
RIZZO MARIA PIERAIUS/06
ROMEO ANNAIUS/10
RUGGERI ANTONIOIUS/08
RUSSO CARMELA ROSAR.IUS/18
SAITTA ANTONIOIUS/08
SCAFFIDI RUNCHELLA LIVIOIUS/13
SCALISI VINCENZOIUS/01
SCARCELLA AGATINA STEFANIAIUS/18
SIDOTI SALVATORESECS-P/07
SILVESTRI GAETANOIUS/08
SORRENTI GIUSEPPAIUS/08
TIGANO MARTAIUS/11
TOMMASINI ALESSANDRAIUS/03
TOMMASINI RAFFAELEIUS/01
TRIMARCHI MARIOIUS/01
VERDIRAME ANTONIO GAETANOIUS/16
VIOLI FEDERICA
VITALE GRAZIAIUS/14
VITARELLI TIZIANAIUS/17

Università degli Studi di Messina - Piazza Pugliatti, 1 - 98122 Messina - tel. +39 090 6761
Cod. Fiscale 80004070837 - P.IVA 00724160833