A.A. 2015/2016

[1350/2014] - GIURISPRUDENZA


Coordinatore del Corso: Prof. ssa Marianna GIUFFRIDA
Classe del Corso: LMG/01
Sedi del Corso: P.zza Pugliatti, 1
Durata minima del Corso: 5
e-mail del Coordinatore: mgiuffrida@unime.it
telefono del Coordinatore: 0906766091
Rappresentante degli Studenti:

CONSIGLIO DI CORSO DI STUDIO LMG

BELLOCCO Raffaele raffaelebellocco@hotmail.it
CATALFAMO Carmelo melo.1994@virgilio.it
CICERO Stefania  stefaniacicero@gmail.com
DE LEO Gaetano gaetanodeleo30@gmail.com
FRAGALE Giulio  giuliofragale@hotmail.it
MAZZEO Giuseppe Antonio peppe93_8@libero.it
PANDOLFINO Michela michela.pandolfino@gmail.com
PARISI Maria Caterina Anna mariacaterinaparisi@hotmail.it 
SCIORTINO Giuseppe Luca   giuseppelucasciortino@yahoo.it
SIRNA Antonio    sirnaantonio@hotmail.it

CONSIGLIO DI DIPARTIMENTO

BARRESI Letteria lillibarresi@gmail.com
CARBONE Dario    dariocarbone1991@gmail.com
CELI Andrea    andrea.celi95@hotmail.it
FARAONE Andrea    andreafaraone1993@gmail.com
FIORE Andrea    andrea3e@hotmail.it
GRILLO Domenico  ghstyler87@alice.it
MILICI Giulia  giuliamilici@virgilio.it
MORELLO Leandra  leandramorello@hotmail.it
RECUPERO Giuseppe  giurec96@gmail.com
ZAMPAGLIONE Giuseppe    giuseppezampaglione@live.it
ZIINO Giuseppe  peppeziino@gmail.com 

 

Telefono Segreteria Studenti: 0906768362-8554
fax Segreteria Studenti: 0906768328
Manifesto degli Studi: Manifesto degli Studi 2015 2016 Magistrale quinquennale
Manifesto degli Studi 2016 2017
Piano didattico:
Regolamento didattico: Dato non disponibile
Creato il 2014-06-25 10:51:26, modificato il 2016-10-18 11:34:41 da Domenica Pantò

Introduzione

Il Corso di laurea magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Messina appartiene alla classe LMG/01 delle Lauree magistrali in Giurisprudenza, come definita dal D.M. 25 novembre 2005 (G.U. 17 dicembre 2005, n. 293).
È il principale Corso di studio incardinato nel Dipartimento di Giurisprudenza dell'Ateneo peloritano. Ha sede a Messina (Piazza Pugliatti, n. 1 - 98122), dove sono localizzate le principali strutture che ospitano le attività didattiche e che gestiscono i servizi per gli studenti.
Il Corso di laurea magistrale in Giurisprudenza mira alla piena formazione di specialisti nel sapere giuridico, facendo acquisire le conoscenze e le abilità richieste nei diversi settori professionali cui il relativo titolo di studio dà accesso.
Il Corso ha una organizzazione semestrale della didattica e segue la modalità convenzionale di svolgimento degli insegnamenti.
La data di inizio dell'attività didattica è fissata al 1° ottobre 2014.
La lingua in cui si tengono gli insegnamenti è l'italiano, ma sono attivati anche alcuni insegnamenti in lingua inglese, francese e spagnola che, sebbene destinati in primo luogo agli studenti stranieri in mobilità ERASMUS, sono fruibili anche dagli studenti italiani nell'ambito degli insegnamenti facoltativi.
La durata normale del Corso di studio è di 5 anni accademici e il numero di crediti formativi necessari per il conseguimento del titolo è di 300. Non è prevista una articolazione in curricula del piano di studio; il percorso formativo è peraltro differenziato in sei indirizzi attraverso la valorizzazione delle attività formative affini e integrative. Il Corso non rientra tra quelli per i quali è definita una programmazione degli accessi a livello nazionale (art. 1 legge n. 264/1999), o a livello di Ateneo (art. 2 legge n. 264 cit.).
Per offrire le migliori opportunità di inserimento nel mondo del lavoro, la progettazione del Corso di studio ha rielaborato le istanze delle categorie professionali provenienti dal territorio, senza peraltro trascurare interessi più generali tipici di un mercato del lavoro sempre più dinamico e globale.
Il Corso, facendo tesoro delle antiche e nobili tradizioni della prestigiosa Facoltà giuridica messinese, si propone come sicuro e indiscusso punto di riferimento nel territorio per il livello di eccellenza degli studi, garantendo agli studenti, secondo rigorosi standard qualitativi, costantemente monitorati e verificati, una crescita reale, che permetterà di sviluppare, nel contesto professionale di settore, competenze all'avanguardia.

Conoscenze e Abilità, Obiettivi formativi

Il Corso di laurea magistrale in Giurisprudenza mira a far conseguire la completezza della formazione nei diversi settori professionali cui il titolo dà accesso. A tal fine, assicura l'acquisizione sia dell'insieme delle conoscenze essenziali in campo giuridico, attraverso lo studio analitico ed interdisciplinare delle varie branche del diritto, con elementi di approfondimento, anche di carattere storico, utili a valutare l'evoluzione degli istituti del diritto positivo, sia di particolari abilità, indispensabili nell'affrontare problemi interpretativi e applicativi del diritto, comprese le tecniche di una buona metodologia di analisi e di aggiornamento.
Il relativo percorso di studi attua un indirizzo formativo coerente rispetto alle rinnovate esigenze dei vari settori professionali cui possono accedere i laureati della classe, orientando i contenuti agli obiettivi formativi qualificanti definiti dal D.M. 25 novembre 2005, che si intendono in questa sede integralmente richiamati e recepiti.
In conformità a tali obiettivi, il Corso fornisce, anzitutto, una solida formazione di base e caratterizzante, attraverso l'insegnamento approfondito delle materie di studio relative ai diversi ambiti disciplinari di cui al menzionato decreto. Il contenuto dei diversi insegnamenti, per risultare sempre coerente con gli obiettivi formativi della classe di laurea e con le rinnovate e sempre più complesse esigenze dei vari settori professionali cui possono accedere i laureati della classe, è costantemente aggiornato, sviluppato in forma interdisciplinare e tesa a stimolare l'acquisizione e l'affinamento di una buona metodologia interpretativa, di buone capacità analitiche e sintetiche, di conoscenze su cui basare valutazioni di carattere critico, nonché delle abilità richieste per cogliere le implicazioni e connessioni sistematiche dei problemi giuridici.
Pur nella unitarietà del percorso formativo, sono poi proposti, mediante una congrua diversificazione degli insegnamenti affini e integrativi, sei indirizzi (storico-giuridico, filosofico-giuridico e filosofico-politico; privatistico; pubblicistico; commercialistico-navigazionistico; internazionalistico, comparatistico e dell'Unione europea; penalistico) finalizzati ad una migliore caratterizzazione del predetto percorso formativo per consentire al laureato l'acquisizione di competenze e conoscenze specifiche in determinati settori utili nella prospettiva di una successiva specializzazione professionale post laurea. Pertanto, se, da un lato, il curriculum del Corso di laurea presenta contenuti formativi molto articolati, con un numero significativo di insegnamenti attivati e una elevata diversificazione delle materie di studio, dall'altro lato, attraverso la previsione di una base formativa vincolata e caratterizzante, si raggiunge l'obiettivo fondamentale di dare al laureato un forte legame sistematico ed interdisciplinare tra le varie conoscenze giuridiche, che tendono a settorializzarsi e frammentarsi, unitamente alle conoscenze e competenze necessarie per affrontare successivamente anche percorsi variegati e differenziati.
I contenuti del Corso e le metodologie impiegate nelle attività formative sono, inoltre, finalizzati a far sì che i laureati
- acquisiscano ed utilizzino con sicura padronanza i linguaggi tecnici caratterizzanti delle singole branche del diritto, sappiano valutare i singoli istituti del diritto positivo, oltre che nella loro configurazione dogmatica e nelle innovazioni in essi via via introdotte, anche nella prospettiva storica;
- sappiano recepire gli influssi derivanti dai rinnovati contesti sopranazionali di produzione ed applicazione del diritto ed acquisire padronanza nell'impiego degli strumenti informatici e dei più sofisticati e moderni sistemi multimediali di reperimento di fonti e materiali giuridici.
Inoltre, il curriculum formativo, per consentirne l'utilizzazione nei corsi di specializzazione post laurea per le professioni legali, mediante appositi insegnamenti (o moduli di altri insegnamenti) caratterizzati da specifiche metodologie, prevede l'acquisizione di adeguate conoscenze
- degli aspetti istituzionali ed organizzativi degli ordinamenti giudiziari;
- della deontologia professionale, della logica e argomentazione giuridica e forense, della sociologia giuridica, dell'informatica giuridica;
- del linguaggio giuridico inglese.
I suindicati obiettivi di formazione sono, in linea di principio, comuni alle diverse aree omogenee del Corso, ossia ai diversi «blocchi tematici» che compongono il piano di studio, costituente la declinazione più particolareggiata, al livello locale, dei già richiamati obiettivi formativi qualificanti definiti al livello nazionale dal D.M. 25 novembre 2005. Peraltro, le singole «aree di apprendimento» si caratterizzano, altresì, per propri specifici contenuti dipendenti dai settori scientifico-disciplinari di riferimento e si prestano, con varietà di tecniche e metodologie di analisi, alla preparazione, impiego ed affinamento di particolari abilità e competenze.

Sbocchi occupazionali

La laurea magistrale in Giurisprudenza dà accesso a diversi settori professionali per l’esercizio di funzioni caratterizzate da elevati livelli di competenza e di responsabilità. Essa consente in primo luogo di indirizzarsi all’esercizio delle professioni legali (avvocatura e notariato) ed alla magistratura. Offre, inoltre, ulteriori opportunità lavorative in vari campi di attività sociale, socio-economica e politica, nelle istituzioni, nelle pubbliche amministrazioni, nelle imprese private, nei sindacati, nel settore del diritto dell’informatica, nel settore del diritto comparato, internazionale e comunitario (giurista europeo) e nelle organizzazioni internazionali.

Consultazione con le organizzazioni rappresentative:

Per offrire le migliori opportunità di inserimento nel mondo del lavoro al termine del percorso formativo, la progettazione del Corso di studio ha rielaborato le indicazioni propositive espresse dalle principali organizzazioni rappresentative della produzione di beni e servizi e delle professioni. In una prospettiva tesa a valorizzare la dimensione tipicamente e prettamente nazionale (se non, ormai, addirittura sopranazionale) che caratterizza il profilo delle principali professioni cui dà accesso la laurea magistrale in Giurisprudenza, l'attivo coinvolgimento delle organizzazioni rappresentative non si è limitato alla rilevazione delle specifiche dinamiche della domanda di formazione a livello locale, ma ha contribuito ad approfondire la definizione più generale delle conoscenze e abilità che il laureato dovrebbe conseguire per intraprendere con successo, e in un mercato del lavoro sempre più globalizzato, la propria carriera lavorativa e professionale.
L'incontro con le categorie più direttamente interessate, convocate con avviso del Direttore del Dipartimento dell'11 aprile 2013, prot. n. 341, si è svolto, nei locali del Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università di Messina, il 22 aprile 2013.

I rappresentanti delle categorie professionali hanno espresso vivo apprezzamento per la discussione e gli esiti dell'incontro e, quanto alla modalità e cadenza delle successive consultazioni, concordano con la proposta avanzata dal Direttore del Dipartimento di istituire una sorta di canale di comunicazione permanente, capace di garantire una sorta di riflessione e confronto continuo tra gli organi di gestione dei Corsi incardinati nel Dipartimento e i rappresentanti delle categorie professionali maggiormente interessate. I presenti concordano che le modalità attraverso cui attuare tale confronto dovrebbero essere il più possibile agili e snelle, avvalendosi in particolare degli strumenti di comunicazione e consultazione telematica.

Le determinazioni complete e dettagliate dell'incontro risultano dal verbale della riunione inserito nella Scheda unica annuale del Corso di studio 

Requisiti di ammissione:

Per l'ammissione al Corso di laurea magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza è necessario il possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo ai sensi dell'art. 6.3. del D.M. n. 270 del 22 ottobre 2004 e dell'art. 5 del D.M. 25 novembre 2005.
È prevista per l'accesso al Corso una modalità di verifica delle conoscenze di cultura generale e delle conoscenze di base negli ambiti disciplinari storico-umanistici mediante test on-line a risposta multipla.
Gli studenti che non rispondono esattamente al 60% dei quesiti proposti possono ugualmente immatricolarsi, ma sono tenuti a frequentare un corso di recupero, che sarà programmato entro il primo anno accademico di riferimento, allo scopo di offrire elementi utili a migliorare le conoscenze degli studenti medesimi per una proficua prosecuzione del corso degli studi intrapreso. Alla fine del corso, previa verifica delle presenze, verrà rilasciato un attestato comprovante il recupero del debito formativo.

Prova finale:

La prova finale consiste nella discussione di un elaborato scritto su di un argomento attinente ad una disciplina, compresa di regola nei SSD qualificanti l'indirizzo prescelto, nella quale il laureando abbia sostenuto l'esame: nell'elaborato vengono presentati i risultati di un lavoro di ricerca, sviluppato autonomamente dallo studente sotto il controllo di un docente del corso.
Il lavoro per la redazione di tale elaborato, che costituisce un momento fondamentale nel completamento del percorso formativo, contribuirà a rafforzare nel laureato le capacità di misurarsi in un lavoro di ricerca e di stendere i risultati delle proprie riflessioni in modo chiaro ed approfondito, mettendo anche a frutto le conoscenze acquisite con lo studio degli insegnamenti affini ed integrativi, che qualificano l'indirizzo negli ultimi due anni.

Il voto di laurea, espresso in centodecimi, con eventuale lode, viene attribuito dalla Commissione, su proposta del relatore, sulla base dei risultati della intera carriera dello studente all'interno del corso di studio, dell'elaborato scritto e della sua discussione orale.

Aule (che sono utilizzate per le lezioni):

Sono utilizzate per le lezioni del Corso le seguenti aule (tra parentesi è indicato il numero di posti a sedere e l'indirizzo)
Aula 1 (120; Piazza Pugliatti, 1 ME)
Aula 2 (200; Piazza Pugliatti, 1 ME)
Aula 3 (180 Piazza Pugliatti, 1 ME)
Aula 4 (70; Piazza Pugliatti, 1 ME)
Aula 5 (120; Piazza Pugliatti, 1 ME)
Aula 6 (15; Piazza Pugliatti, 1 ME)
Sala Consiglio (30; Piazza Pugliatti, 1 ME)
Aula Silvestri (100; Piazza Pugliatti, 1 ME)
Ex chimica (200; Piazza Pugliatti, 1 ME)
Diritto privato (200; Via Pietro Castelli, n. 1 ME)
Diritto privato (30; Via Pietro Castelli, n. 1 ME)
Diritto privato (30; Via Pietro Castelli, n. 1 ME)
Ex patologia (30; Via Pietro Castelli, ME)
Ex patologia (15; Via Pietro Castelli, ME)
Dir. pubblico (20; Piazza Pugliatti, 1 ME)
Dir. romano (25; Piazza Pugliatti, 1 ME)

Laboratori e aule informatiche (che sono utilizzate per le lezioni):

Il Corso non necessita di laboratori e non dispone di aule informatiche. La sala multimediale annessa alla biblioteca può ospitare lezioni e esercitazioni pratiche che richiedono l’utilizzo di postazioni informatiche.
Sale studio (a disposizione degli studenti del CdS):

E' a disposizione degli studenti una sala multimediale annessa alla biblioteca centrale.
Biblioteche (contenenti materiale relativo al CdS):

Gli studenti possono fruire della Biblioteca di Giurisprudenza che afferisce al Polo umanistico del Sistema Bibliotecario d'Ateneo dell'Università degli Studi di Messina.
Servizi di contesto (orientamento e assistenza):

I percorsi di orientamento in entrata sono organizzati dal Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università di Messina, presso cui è incardinato il Corso di studio. Essi si rivolgono agli studenti di scuola secondaria di secondo grado e sono volti a promuovere negli stessi scelte consapevoli del percorso universitario. Dette attività di orientamento consistono in incontri mirati, nelle scuole o presso i locali del Dipartimento, su richiesta dei singoli istituti e in colloqui di orientamento individuali o di gruppo, sempre su richiesta, con il delegato all'orientamento (Prof.ssa Francesca Pellegrino), o con altro docente incaricato della singola attività, nonché in visite delle sedi didattiche, nella partecipazione a lezioni universitarie oppure a simulazioni di lezioni, a seminari e conferenze. Vengono inoltre organizzate ogni anno dal Dipartimento due giornate di orientamento, aperte a tutti, Matricola Day e Open Day, durante le quali è possibile assistere a conferenze e lezioni dimostrative, visitare le strutture didattiche, conoscere i docenti e ricevere da loro informazioni sui vari corsi di laurea. Ogni anno, nel mese di maggio, nell'ambito di specifiche iniziative di orientamento organizzate dall'Ateneo, il Dipartimento effettua una presentazione dei propri corsi e distribuisce materiale informativo. Già nel corso dell'anno accademico 2013-14 verranno organizzate lezioni e conferenze, tenute dai docenti del Dipartimento presso Istituti superiori di Messina e provincia su temi di interesse generale. I percorsi di orientamento e tutorato in itinere sono organizzati dal Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università di Messina, presso cui è incardinato il Corso di studio. Il servizio è rivolto agli studenti che necessitano di un momento di riflessione e di assistenza per difficoltà incontrate nello studio o di consigli inerenti allo studio, ad attività formative (stage, tirocini ecc.) o ad eventuali trasferimenti tra corsi di laurea. A tal fine sarà presto attivo in Dipartimento uno sportello informativo contattabile anche on-line, a cura dei rappresentanti degli studenti. Inoltre a ciascuno studente immatricolato viene assegnato un docente tutor (del cui nominativo è possibile prendere visione on-line o nella bacheca del Dipartimento) con il compito di guidare lo studente durante l'intero percorso di studio. Oltre al docente/tutor, presso ogni cattedra sarà garantita l'assistenza da parte di giovani collaboratori/tutor (dottorandi di ricerca, dottori e cultori della materia) che svolgeranno le funzioni di esercitatori. Il Dipartimento intende, altresì, potenziare l'attività di assistenza allo studio mediante la selezione di studenti/tutor dell'ultimo anno, scelti in base al merito, per supportare i docenti nell'attività di assistenza agli studenti. Durante il percorso di studio, il Dipartimento mette a disposizione degli iscritti, su loro richiesta, un servizio di colloqui individuali frontali e di corrispondenza per posta elettronica col delegato all'orientamento del Dipartimento o con altri operatori di orientamento qualificati. Il Dipartimento ha un responsabile per il servizio ERASMUS (Prof. Stefano Ruggeri) e un responsabile per il progetto NMUN, National Model United Nations (Prof.ssa Marcella Distefano). Gli studenti possono, inoltre, richiedere l'attivazione di un tirocinio formativo presso una delle strutture convenzionate con l'Ateneo e/o il Dipartimento, il cui elenco è reperibile sul sito unime. Il Dipartimento di Giurisprudenza, presso cui è incardinato il Corso di studio, offre un servizio di informazione, assistenza e sostegno nello svolgimento di periodi di formazione all'esterno delle strutture universitarie (tirocini e stage presso enti, pubblici e privati, aziende, studi e uffici legali). È in particolare il delegato all'orientamento che, in qualità di tutor universitario, supporta gli studenti durante stage e tirocini presso enti (locali, nazionali o internazionali) convenzionati con l'Università o col Dipartimento. Per i progetti ERASMUS e NMUN-RomaMUN, l'attività di assistenza è svolta dai rispettivi delegati. L'attività di informazione consiste nell'assistere i candidati nella scelta dell'attività formativa più adatta, nell'individuare tirocini che si presentano più interessanti per gli studenti di giurisprudenza e nel fornire dettagli utili e consigli pratici al fine di agevolarne la partecipazione, nell'assistenza alla redazione di cv e lettere motivazionali (anche in lingua straniera, a seconda dei casi), nel prendere e tenere contatti con i referenti della struttura ospitante, nel monitorare l'andamento della formazione, una volta avviata, nel suggerire come utilizzare l'esperienza formativa già svolta per successivi sviluppi (partecipando ad es. a stage e tirocini ancora più significativi o rispondendo a selezioni per posizioni lavorative aperte). La programmazione in materia di assistenza e accordi per la mobilità internazionale degli studenti del Dipartimento di Giurisprudenza, presso cui è incardinato il Corso di studio, per l'a.a. 2014-2015 persegue un duplice obiettivo: l'assistenza degli studenti incoming, per un verso, e la promozione degli accordi internazionali al fine di favorire la mobilità di studenti outcoming, per un altro verso. Sotto il primo profilo, l'assistenza si articola diversamente a seconda del livello di studio degli studenti incoming. Per gli studenti dei Corsi di laurea (undergraduate students) l'assistenza si arricchisce in considerazione dell'introduzione, a partire dall'a.a. 2013-2014, di nuovi insegnamenti in lingue diverse dall'italiano (prevalentemente in inglese) al fine di soddisfare in modo più puntuale le esigenze di apprendimento degli studenti incoming. Agli studenti di corsi avanzati (specializzazione, master, dottorato) già muniti di un titolo di laurea (postgraduate students) l'assistenza si realizza tramite l'orientamento verso esperienze professionali e stages presso strutture ed enti convenzionati con l'Università in conformità all'indirizzo e alla formazione di ciascuno all'estero. Sotto il secondo profilo, il Dipartimento di Giurisprudenza si prefigge precipuamente due obiettivi. Il primo consiste nella promozione della mobilità studenti (outcoming students) in modo da incentivare una sempre maggiore operatività degli accordi esistenti e recentemente stipulati con Atenei dentro e fuori la rete Erasmus. Ciò al fine non solo di favorire la frequenza di insegnamenti all'estero ma più specificamente con l'obiettivo di consentire agli studenti interessati l'avvio o la prosecuzione del loro percorso di ricerca all'estero. Tra le novità più significative a questo riguardo è da segnalare la recente introduzione della figura del c.d. «correlatore estero» al fine di fornire una supervisione specialistica da parte di un docente straniero agli studenti, sempre più numerosi, interessati all'elaborazione già della tesi di laurea, oltre che ovviamente della tesi conclusiva di percorsi di livello più avanzato (master, dottorato), mediante ricerche da condurre all'estero. Il secondo obiettivo è quello di allargare l'ambito degli accordi con Paesi al di fuori della rete Erasmus mediante la previsione di specifiche clausole d'incentivo volte a favorire la mobilità degli studenti del Dipartimento anche verso Università non europee. I laureandi e laureati in Giurisprudenza hanno a disposizione servizi qualificati di accompagnamento al lavoro, grazie alla costante e proficua collaborazione con il Centro di Orientamento e Placement di Ateneo (C.O.P.) a cui afferiscono i seguenti settori/uffici: il Career Office, dotato di spazio informativo interattivo, che offre una prima informazione agli studenti su servizi offerti e opportunità lavorative ed assistenza alla fruizione dei servizi erogati dal Placement. L'ufficio Servizi Specialistici gestisce corsi di formazione/informazione al lavoro ed eroga servizi specialistici relativi all'orientamento e all'accompagnamento al lavoro, con disponibilità di una saletta per colloqui di approfondimento (consulenza orientativa, formazione al lavoro e piani di inserimento lavorativo); l'Ufficio Stage e Tirocini, che si occupa delle attività relative all'attivazione e alla gestione dei tirocini extracurriculari, di cui possono fruire anche i laureati del Corso di studio in Giurisprudenza; l'Ufficio AlmaLaurea, attraverso il quale sono gestite le attività di registrazione dei cv dei laureati del Corso, del questionario rivolto agli studenti, e l'imponente banca dati di aziende e studenti.
Opinioni degli studenti: Dato non disponibile
Opinioni dei laureati: Dato non disponibile
Creato il 2014-06-25 10:51:26, modificato il 2016-10-18 11:34:41 da Domenica Pantò


Le informazioni visualizzate di seguito si riferiscono all’attività didattica erogata, e quindi, per i corsi di nuova attivazione, sarà riportato solo il primo anno, mentre per i corsi già attivi i soli anni di corso erogati. Per consultare la programmazione completa del corso è necessario selezionare il Piano didattico, riportato nel TAB “Info Generali”.

Orario delle lezioni: Dato non disponibile
Esami: Elenco degli Appelli
Elenco dei Percorsi

Dati estratti da: unimesse3
Ultimo aggiornamento: 10/11/2017

Creato il 2014-06-25 10:51:26, modificato il 2016-10-18 11:34:41 da Domenica Pantò

Docenti

DocenteSSD
AGOSTA STEFANOIUS/08
ASTONE ANTONINOIUS/01
ASTONE FRANCESCOIUS/10
ASTONE MARIA ANNUNZIATAIUS/01
BASILE ROSAIUS/08
BASILICO GIORGETTAIUS/15
CALDARERA MARIOIUS/10
CAPPUCCIO ANTONIOIUS/19
CARABETTA STEFANOIUS/02
CARDIA GIULIOMED/43
CIRAOLO CLORINDAIUS/01
CIRAOLO FRANCESCOIUS/05
COLLICA MARIA TERESAIUS/17
COPPOLA GIOVANNAIUS/18
CUSMA' PICCIONE ALESSANDROIUS/18
D'AGOSTINO ELENASECS-P/03
D'AMICO GIACOMOIUS/08
D'ANDREA LUIGIIUS/08
DA ASSEGNARE DOCENTE
DAMIRI GIUSEPPA
DE CRISTOFARO ERNESTO
DE VERO GIANCARLOIUS/17
DISTEFANO MARCELLAIUS/13
DOMIANELLO ROSARIA MARIAIUS/11
FABBIO PHILIPP
FEDERICO ANGELOIUS/01
FOTI GIUSEPPEIUS/01
FRENI FORTUNATOIUS/11
GALLETTI MASSIMOIUS/01
GITTO LARA NICOLETTA
GIUFFRIDA MARIANNAIUS/03
GRADI MARCOIUS/15
GULLO ANTONINOIUS/17
INGRAO GIUSEPPEIUS/12
INGRATOCI SCORCIAPINO CINZIAIUS/06
LA MACCHIA CARMELAIUS/07
LA ROSA ELENAIUS/01
LA SPINA ANGELAIUS/01
LATELLA DARIOIUS/04
LICASTRO ANGELOIUS/11
LO GIUDICE ALESSIOIUS/20
MACRI' ENRICOIUS/04
MADERA ADELAIDEIUS/11
MAZZU' CARLOIUS/01
PACE GRAVINA GIACOMOIUS/19
PANEBIANCO GIUSEPPINAIUS/17
PANUCCIO FRANCESCA MARIAIUS/01
PARRINELLO CONCETTAIUS/01
PELLEGRINO FRANCESCAIUS/06
PELLICO FRANCESCOSECS-P/06
QUATTROCCHI MARIA LETTERIAIUS/08
RECUPERO MARIA GRAZIASPS/01
RISICATO LUCIAIUS/17
RIZZO CORRADOIUS/16
RIZZO MARIA PIERAIUS/06
ROMEO ANNAIUS/10
RUGGERI ANTONIOIUS/08
RUSSO CARMELA ROSAR.IUS/18
SAITTA ANTONIOIUS/08
SCAFFIDI RUNCHELLA LIVIOIUS/13
SCALISI VINCENZOIUS/01
SCARCELLA AGATINA STEFANIAIUS/18
SIDOTI SALVATORESECS-P/07
SILVESTRI GAETANOIUS/08
SOBBRIO GIUSEPPESECS-P/03
SORRENTI GIUSEPPAIUS/08
TIGANO MARTAIUS/11
TOMMASINI ALESSANDRAIUS/03
TOMMASINI RAFFAELEIUS/01
TRIMARCHI MARIOIUS/01
VERDIRAME ANTONIO GAETANOIUS/16
VIOLI FEDERICA
VITALE GRAZIAIUS/14
VITARELLI TIZIANAIUS/17

Docenti titolari di insegnamento

DocenteSSD
AGOSTA STEFANOIUS/08
ASTONE ANTONINOIUS/01
ASTONE FRANCESCOIUS/10
ASTONE MARIA ANNUNZIATAIUS/01
BASILICO GIORGETTAIUS/15
CALDARERA MARIOIUS/10
CAPPUCCIO ANTONIOIUS/19
CARABETTA STEFANOIUS/02
CARDIA GIULIOMED/43
CIRAOLO CLORINDAIUS/01
CIRAOLO FRANCESCOIUS/05
COLLICA MARIA TERESAIUS/17
COPPOLA GIOVANNAIUS/18
CUSMA' PICCIONE ALESSANDROIUS/18
D'AGOSTINO ELENASECS-P/03
D'AMICO GIACOMOIUS/08
D'ANDREA LUIGIIUS/08
DAMIRI GIUSEPPA
DE CRISTOFARO ERNESTO
DE VERO GIANCARLOIUS/17
DISTEFANO MARCELLAIUS/13
DOMIANELLO ROSARIA MARIAIUS/11
FABBIO PHILIPP
FEDERICO ANGELOIUS/01
FOTI GIUSEPPEIUS/01
FRENI FORTUNATOIUS/11
GALLETTI MASSIMOIUS/01
GITTO LARA NICOLETTA
GIUFFRIDA MARIANNAIUS/03
GRADI MARCOIUS/15
GULLO ANTONINOIUS/17
INGRAO GIUSEPPEIUS/12
INGRATOCI SCORCIAPINO CINZIAIUS/06
LA MACCHIA CARMELAIUS/07
LA ROSA ELENAIUS/01
LA SPINA ANGELAIUS/01
LATELLA DARIOIUS/04
LICASTRO ANGELOIUS/11
LO GIUDICE ALESSIOIUS/20
MACRI' ENRICOIUS/04
MADERA ADELAIDEIUS/11
MAZZU' CARLOIUS/01
PACE GRAVINA GIACOMOIUS/19
PANEBIANCO GIUSEPPINAIUS/17
PANUCCIO FRANCESCA MARIAIUS/01
PARRINELLO CONCETTAIUS/01
PELLEGRINO FRANCESCAIUS/06
PELLICO FRANCESCOSECS-P/06
QUATTROCCHI MARIA LETTERIAIUS/08
RECUPERO MARIA GRAZIASPS/01
RISICATO LUCIAIUS/17
RIZZO CORRADOIUS/16
RIZZO MARIA PIERAIUS/06
ROMEO ANNAIUS/10
RUGGERI ANTONIOIUS/08
RUSSO CARMELA ROSAR.IUS/18
SAITTA ANTONIOIUS/08
SCAFFIDI RUNCHELLA LIVIOIUS/13
SCALISI VINCENZOIUS/01
SCARCELLA AGATINA STEFANIAIUS/18
SIDOTI SALVATORESECS-P/07
SILVESTRI GAETANOIUS/08
SORRENTI GIUSEPPAIUS/08
TIGANO MARTAIUS/11
TOMMASINI ALESSANDRAIUS/03
TOMMASINI RAFFAELEIUS/01
TRIMARCHI MARIOIUS/01
VERDIRAME ANTONIO GAETANOIUS/16
VIOLI FEDERICA
VITALE GRAZIAIUS/14
VITARELLI TIZIANAIUS/17

Università degli Studi di Messina - Piazza Pugliatti, 1 - 98122 Messina - tel. +39 090 6761
Cod. Fiscale 80004070837 - P.IVA 00724160833