INGEGNERIA EDILE PER IL RECUPERO

STORIA DELLA CITTA' E DELLE TECNICHE EDILIZIE

Classe di corso
LM-24 - Classe delle lauree magistrali in Ingegneria dei sistemi edilizi
Codice
1267424
AA
2016/2017
Sedi
MESSINA
SSDTAFTIPOLOGIAFrequenzaModuli
ICAR/18, ICAR/10Affine/Integrativa, CaratterizzanteLEZ, ESELiberaSI
CFUCFU LEZCFU LABCFU ESEOREORE LEZORE LABORE ESE
1290312072048
Legenda
CFU:
n. crediti dell’insegnamento
CFU LEZ:
n. cfu di lezione in aula
CFU LAB:
n. cfu di laboratorio
CFU ESE:
n. cfu di esercitazione
FREQUENZA:
Libera/Obbligatoria
MODULI:
SI - L'insegnamento prevede la suddivisione in moduli, NO - non sono previsti moduli
ORE:
n. ore programmate
ORE LEZ:
n. ore programmate di lezione in aula
ORE LAB:
n. ore programmate di laboratorio
ORE ESE:
n. ore programmate di esercitazione
SSD:
sigla del settore scientifico disciplinare dell’insegnamento
TAF:
sigla della tipologia di attività formativa
TIPOLOGIA:
LEZ - lezioni frontali, ESE - esercitazioni, LAB - laboratorio
Obiettivo prioritario del corso è quello di condurre gli allievi a contatto con la componente materica delle preesistenze storiche in uno spaccato temporale che originandosi nel tardoantico giunge ad oggi. Questo patrimonio verrà riferito con attenzione ai luoghi in cui ogni caratterizzazione stilistica ha avuto origine, per poi valutarne adattamenti e specificità siciliane. Un approccio che si prefigge intanto di sottolineare il valore storico della componente materiale spesso sottaciuta o ignorata a fronte di ben più riconosciute valenze architettoniche, quindi di creare un substrato di conoscenze indispensabile e propedeutico a qualsiasi ipotesi di recupero.
La conoscenza tecnica e tecnologica del costruito appare condizione irrinunciabile e strettamente connessa con la conoscenza storica in quanto si riferisce alla fisicità stessa del manufatto ai suoi materiali e alle sue strutture stratificate nel tempo, generatrici di processi storico-costruttivi da valutare criticamente e da considerare essi stessi come imprescindibile fonte testimoniale.
In questa ottica anche il rilievo critico diventa strumento di conoscenza, modalità attraverso la quale il costruito rivela le molteplici informazioni di cui è portatore e, proprio in quanto tale, non può concludersi con il semplice rilievo geometrico-dimensionale ma deve evidenziare, accanto alle valenze e ai significati storici anche le complesse relazioni fra gli aspetti costruttivi, strutturali, distributivi, figurativi.
The primary objective of the course is to lead students into contact with the material component in a cross-section of the existing historical storm that comes originandosi in the Middle Ages to the present. This heritage will be reported with attention to places where every stylistic characterization originated, and then evaluate adaptations and specificity of Sicily. An approach that aims to emphasize the meantime, the historical value of the material component often hushed up or ignored in the face of the most well-recognized architectural values​​, then create a substrate of knowledge and essential prerequisite to any case of recovery.
The technical and technological knowledge of the built environment is an indispensable condition and tightly connected with the historical knowledge as it relates to the physicality of the artefact to its materials and its layered structures over time, generating historical-structural processes to evaluate critically and to consider them themselves as a vital source of witnesses.
In this perspective, the critical survey also becomes an instrument of knowledge, ways in which the built reveals the many information which is a carrier and, by its very nature, can not end with the simple geometric relief-dimensional, but it should be emphasized, alongside the values and historical meanings also the complex relationships between the constructive aspects, structural, distribution, figurative.

Dato non disponibile
Data not available

Dato non disponibile
Data not available

Conoscenza delle discipline:
Storia dell'architettura
Architettura Tecnica
Knowledge of disciplines:
History of Architecture
Technical Architecture

Il percorso didattico si articola nelle seguenti fasi:
- Le ragioni della cultura materiale
- Riconoscere per recuperare
- Un'esperienza professionale-metodologica
- Appunti per una “storia delle tecniche edilizie”
- La ricerca sul campo

Per attraversare trasversalmente i diversi momenti dell'apprendimento il corso prevede lezioni frontali e un'esercitazione condotta in un contesto storico complesso nel quale applicare i contenuti trasmessi.

Argomenti delle lezioni frontali saranno:
La cultura tecnica nella storia dell’architettura
Le mutazioni del cantiere: il sistema murario
le tecniche edilizie nel mondo antico
il cantiere mediorientale: le piramidi
il cantiere greco-romano: i templi e gli anfiteatri
il cantiere medievale: le strutture fortificate
il cantiere rinascimentale: i palazzi
il cantiere barocco: le quinte e i sistemi d’ornato
il cantiere illuminista: i tipi murari normalizzati

Il contenuto dell'esercitazione, sempre articolato fra storia dlla città e storia delle tecniche edilizie, verrà variato ogni anno.
Ad oggi sono state condotte le esperienze:
aa 2010/11
I temi del barocco siciliano:
Ragusa Ibla e Ragusa Nuova
aa 2011/12
Messina e il suo porto:
dalle mura medievali alla palazzata
aa 2012/2013
Carlentini: città di fondazione
The course is divided into the following phases:
- The reasons for the material culture
- Recognize to recover
- Professional experience and methodological
- Notes for a "history of building techniques"
- Field research

To traverse across the different stages of learning the course consists of lectures and exercise behavior in a complex historical context in which to apply the broadcast content.

Topics of the lectures will be:
The technical culture in the history of
Mutations of the yard, the wall system
building techniques in the ancient world
the shipyard Middle East: the pyramids
the yard greek-Roman temples and amphitheatres
the yard medieval fortified structures
the yard Renaissance palaces
the yard baroque scenery and ornate systems
the yard Enlightenment types masonry normalized

The content of the tutorial, always articulated dlla between history and history of city building techniques, will be changed each year.
To date have been conducted experiences:
aa 2010/11
The themes of the Sicilian Baroque:
Ragusa Ibla e Ragusa Nuova
aa 2011/12
Messina e il suo porto:
dalle mura medievali alla palazzata
aa 2012/2013
Carlentini: città di fondazione

Materiali di supporto
C. Singer (a cura di), Storia della tecnologia
Monografie su storia delle tecniche costruttive(consigliate dal docente)
Slide delle lezioni ed estratti – saggi, articoli, libri- (fornite dal docente)
Bibliografia
AA.VV., Tecniche costruttive dell’edilizia storica. Conoscere per conservare
M. Bianchini, Le tecniche edilizie del mondo antico
A. Acocella, Costruzioni di pietra
R. Bechmann, Le radici delle cattedrali
D. Fiorani, Tecniche costruttive murarie medievali, il Lazio Meridionale
S. Di Pasquale, L’arte del costruire
P. Marconi, L’arte della manutenzione


Esami: Elenco degli Appelli

Elenco delle unità didattiche costituenti l'insegnamento

STORIA DELLA CITTA'

Docente: TODESCO FABIO - [Curriculum]

Periodo
PRIMO SEMESTRE
Inizio attività didattiche
19-SET-16
Fine attività didattiche
15-DIC-16
SegmentoDescrizioneSSDTipoCFUOreTAFFrequenza
1 STORIA DELLA CITTA' ICAR/18 LEZ 4,5 36 Affine/Integrativa Libera
2 STORIA DELLA CITTA' ICAR/18 ESE 1,5 24 Affine/Integrativa Libera
Legenda
SEGMENTO:
Tutte le unità didattiche sono composte da almeno un segmento
TIPO:
LEZ - lezione, ESE - esercitazione, LAB - laboratorio

Orario di Ricevimento - TODESCO FABIO

GiornoOra inizioOra fineLuogo
Mercoledì 12:00 14:00Studio del docente al 5° piano del blocco A
Note:
Mercoledì 15:00 17:00Studio del docente al 5° piano del blocco A
Note:

STORIA DELLE TECNICHE EDILIZIE

Docente: FIANDACA ORNELLA - [Curriculum]

Periodo
PRIMO SEMESTRE
Inizio attività didattiche
19-SET-16
Fine attività didattiche
15-DIC-16
SegmentoDescrizioneSSDTipoCFUOreTAFFrequenza
1 STORIA DELLE TECNICHE EDILIZIE ICAR/10 LEZ 4,5 36 Caratterizzante Libera
2 STORIA DELLE TECNICHE EDILIZIE ICAR/10 ESE 1,5 24 Caratterizzante Libera
Legenda
SEGMENTO:
Tutte le unità didattiche sono composte da almeno un segmento
TIPO:
LEZ - lezione, ESE - esercitazione, LAB - laboratorio

Orario di Ricevimento - FIANDACA ORNELLA

Dato non disponibile
Dati estratti da: unimesse3
Ultimo aggiornamento: 19/05/2018

Università degli Studi di Messina - Piazza Pugliatti, 1 - 98122 Messina - tel. +39 090 6761
Cod. Fiscale 80004070837 - P.IVA 00724160833